Fca, a Ginevra le nuove Giulia e Stelvio. E pure il piano?

Al salone dell'Auto di Ginevra la presentazione dei nuovi allestimenti Stelvio e Giulia. Il restyling Giulietta. Soprattutto Mike Manley potrebbe annunciare che col piano da 5 miliardi per l'Italia è confermato.

Ci saranno le nuove versioni di Giulia e Stelvio. E forse ci sarà l’annuncio di Mike Manley che il piano di investimenti Fca per l’Italia è stato confermato. Il Salone dell’Auto di Ginevra che apre i battenti domani per l’anteprima stampa sarà un punto di svolta. Perché lì Fiat Chrysler Automobiles svelerà i suoi modelli per la mobilità green.

L’amministratore delegato Mike Manley incontrerà la stampa. Lì nel salone del Motor Show potrebbe svelare finalmente quello che fino ad oggi è stata una deduzione: che i 5 miliardi di investimenti sono confermati e che a giugno parte la trasformazione della linea di Cassino Plant per adattarla alla nuova produzione elettrica. (leggi qui Fca conferma i piani: Giulia, Stelvio e Levantino plug-in «in arrivo a breve»)

Sugli stand Fca non ci sono ancora le nuove auto. C’è invece il concept Fiat gli addetti ai lavori considerano la naturale evoluzione della Panda. E c’è il prototipo del mini suv Alfa Romeo: il Tonale quello che all’inizio si pensava dovesse essere prodotto a Cassino e invece è andato a finire allo stabilimento di Pomigliano d’Arco.

A proposito di Cassino Plant ci sono i nuovi allestimenti di Giulia, Stelvio e Giulietta. Modelli più aggressivi. E in gran parte destinati al mercato estero. Giulietta avrà il restyling K20 che ne ridisegna in parte le linee dando una rinfrescata al fortunatissimo modello. Stelvio verrà prodotta nella versione “Turismo Internazionale”, sigla che gli alfisti conoscono bene se declinata nella versione più nota T.I..

Giulia si prepara a stupire con la versione Racing Quadrifoglio in rigorosa livrea rosso formula 1 e scritta bianca lungo tutta la parte bassa del veicolo per l’intera lunghezza della vettura.

Verranno presentate le versioni ibride ed elettriche di Jeep Renegade e Compass. Manca all’appello la 500 elettrica che verrà prodotta dal prossimo anno a Mirafiori.

L’annuncio di Manley

È stato al Salone dell’auto di Detroit, ad inizio 2019, che Mike Manley ha annunciato lo stop al piano da 5 miliardi per l’Italia al fine di rimodularlo a seguito dell’introduzione dell’ecotassa. Potrebbe essere al salone dell’auto di Ginevra che lo stesso Ad annuncerà il nuovo piano. Anche se è ancora troppo presto per valutare i possibili contraccolpi delle misure del governo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright