Samuel non passa l’esame di lùmbard e resta giù dal Carrocio: lo prende Fratelli d’Italia

Il vice presidente nazionale di Anci Giovani (in quota Forza Italia) aderisce a Fratelli d'Italia. Nei mesi scorsi aveva guardato con intensità alla Lega. Che non lo ha voluto. E gli ha preferito Caprara. Il suo ex Partito avvia la petizione per farlo dimettere dall'Anci

Samuel Battaglini non supera l’esame di lùmbard. Non l’hanno fatto salire sul Carroccio della Lega dove sognava di potersi accasare dopo le delusioni patite dentro Forza Italia: Mario Abbruzzese non lo considerava abbastanza, Nicola Ottaviani gli aveva offerto solo un incarico nella sua segreteria. Troppo poco per il giovane Samuel. Che da sempre aspira ad un riconoscimento adeguato alla sua statura politica.

Per questo nei mesi scorsi aveva annunciato la sua uscita dalle file azzurre. Guardava alla Lega. Dove però non lo hanno voluto. E glielo hanno fatto capire nel peggiore dei modi. Quando il giovane Samuel ha iniziato a bussare con una certa insistenza, gli hanno aperto la porta e fatto trovare la stanza già occupata. Da chi? Da Denise Caprara, già sindaco di Patrica, figlioccia politica del sindaco Stefano Belli. Tutti suoi acerrimi nemici politici a Patrica.

Più chiaro di così…

Ora, sempre vi Facebook, Samuel Battaglini annuncia la sua adesione a Fratelli d’Italia. E, a scanso di nuove fregature, pubblica una foto che lo ritrae tra il leader provinciale Massimo Ruspandini ed il coordinatore provinciale Paolo Pulciani.

L’esame di ammissione nelle truppe di Giorgia Meloni non è stato più facile di quello che ha tentato di passare con la Lega.

Infatti, in questo caso Samuel si è dovuto rimangiare tutte le accuse che qualche tempo fa aveva lanciato al suo nuovo leader Massimo Ruspandini in difesa di Filippo Misserville tra i banchi del Comune di Ceccano. Così come ha dovuto sbianchettare dalla sua coscienza la petizione di cui Samuel fu il promotore per defenestrare l’assessore comunale di Ceccano Ginevra Bianchini.

Parigi, insegnava Enrico di Navarra, val bene una Messa. Ora finalmente Samuel Battaglini ha trovato una nuova casa politica. Chissà se si spoglierà definitivamente dei panni vecchi: quelli di Forza Italia.

Primo tra tutti, l’incarico nazionale in Anci Giovani ottenuto grazie a Forza Italia.

Dalle file di Mario Abbruzzese dicono che è già partita la petizione nazionale per obbligare Samuel alle dimissioni da vice presidente nazionale.

Finalmente Samuel è riuscito a far parlare di sé a livello nazionale.