Sanità, riparte la giostra su cui Isabella non è voluta salire

Il grande Risiko della sanità nel Lazio riparte. La commissione Politiche sociali e Salute del Consiglio regionale del Lazio ha espresso parere favorevole (8 sì e 5 no) allo spostamento di Vitaliano De Salazaar alla guida dell’Asl Roma G. Lascerà la direzione generale della Asl Roma B.

La posizione di vertice della RM G era vacante dal 13 ottobre scorso, giorno delle dimissioni del Direttore generale Giuseppe Caroli.

Quello di De Salazar era uno dei nomi che circolavano per la Asl di Frosinone quando Isabella Mastrobuono era ancora sulla cresta dell’onda e doveva essere promossa alla guida del Lazzaro Spallanzani.

Caroli invece è stato nominato commissario dell’ospedale Sant’Andrea: dimettendosi dalla Roma G ha saltato la procedura di valutazione alla quale devono essere sottoposti i manager.

E’ la stessa procedura che era stata proposta – sostengono alcune fonti – alla professoressa Mastrobuono: dimissioni in bianco, senza garanzie e l’impegno sulla parola di essere ricollocata; ma lei ha rifiutato e quella riunione in Regione ha preso una piega tumultuosa sfociando in una denuncia per violenza privata.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright