Sant’Elia, ora è ufficiale: l’Assitec vola in Serie A2

Il Giudice della Lega ha accolto il ricorso della società gialloblu contro la mancata iscrizione al campionato avvenuta dopo lo scambio di diritti con l’Agil Trecate. Ripagati i sacrifici ed il lavoro della dirigenza guidata dalla presidentessa Silvia Parente. Nei prossimi giorni scatterà la programmazione per preparare una stagione storica e difficile.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Ci è voluto il tie-break ma alla fine l’Assitec Sant’Elia può festeggiare. La metafora ci stata tutta perché per arrivare all’iscrizione alla Serie A2 femminile è servito un ulteriore sforzo, ovvero il ricorso al Giudice di Lega che lo ha accolto nelle ultime ore. E così l’Assitec corona un sogno inseguito per mesi, accarezzato ai playoff e avveratosi in questo mese di luglio.

Sui social l’annuncio della società santeliana accompagnato dall’hashtag “senzApaura”.

L’Assitec Volleyball prenderà parte al campionato nazionale di pallavolo femminile Serie A2 – si legge sui profili ufficiali dell’Assitec – Sarà l’unico team del Lazio che parteciperà al torneo e il secondo in assoluto incluso negli elenchi della Lega Serie A per la stagione 2021/2022”. Una bella soddisfazione per una società che rappresenta un piccolo comune (6 mila anime) ed in 16 anni ha collezionato ben 8 promozioni.

L’approdo in A2 ripaga i sacrifici di una dirigenza che ha intrapreso un percorso sportivo e sociale di rilievo. Il volley ciociaro torna così nella massima serie a distanza di un oltre un anno dall’addio alla Superlega dell’Argos Sora. 

LA DOCCIA GELATA E POI LA GIOIA

L’Assitec al termine dello scorso campionato

La strada per la Serie A2 è stata sempre in salita ma la famosa “tigna” di questa terra ha prevalso. L’Assitec prima ci ha provato attraverso i playoff ma non è riuscita ad andare oltre il primo turno, sconfitta dal Csi Clai di Imola. La società della presidentessa Silva Parente però non si è arresa ed ha intrapreso le vie diplomatiche.

A fari spenti e dopo una laboriosa trattativa ha raggiunto un accordo con l’Agil Volley Trecate per uno scambio di diritti come aveva rivelato Alessioporcu.it. (Leggi qui Sant’Elia, il sogno di mezza estate. L’Assitec corre verso la Serie A).

E così è stata presentata l’iscrizione in qualità di “richiedente titolo da Agil Volley Trecate”. Ma il 22 luglio è arrivata la doccia gelata: iscrizione respinta dalla Commisione Ammissione dei Campionati. In pratica l’impianto di gioco indicato non è stato ritenuto idoneo.

Anche stavolta l’Assitec Sant’Elia non si è persa d’animo ed ha presentato ricorso al giudice di Lega con una nuova struttura (il palasport di Veroli). L’istanza è stata accolta e l’Assitec iscritta regolarmente alla Serie A2.

Via libera anche alla Pallavolo Pinerolo, alla Polisportiva Libertas Martignacco e al Volley Hermaea Olbia. Bocciato invece il ricorso di Sporting Club Maccalube Aragona, che avrà ora tre giorni di tempo a partire dal ricevimento del provvedimento del Giudice di Lega per ricorrere alla Commissione d’Appello Federale della Fipav.

VIA ALLA PROGRAMMAZIONE ASSITEC 2022

la gioia dopo il punto

Ufficializzata l’iscrizione, l’Assitec Sant’Elia potrà mettersi al lavoro per preparare il debutto in A2 dopo oltre vent’anni di attività. Il club gialloblu verrà catapultato in un altro mondo, un campionato altamente competitivo. Ma la dirigenza non lascerà nulla d’intentato per portare in alto il nome di Sant’Elia.

Nei prossimi giorni le prime scelte riguardanti lo staff tecnico e il roster della squadra che inevitabilmente sarà profondamente rinnovato. Per giunta si preannuncia una stagione ancor più difficile a causa del covid che non molla la presa.

Molte società già sono in fibrillazione e non condividono le decisione del Governo sulla riapertura dei palazzetti che in zona bianca prevede il 25 per cento della capienza. 


    

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright