Saranno famosi. Non necessariamente in Consiglio

 In attesa di capire se e dove ci saranno elezioni anticipate, si stanno ritagliando spazi politici importanti nell’aula del capoluogo. Sono Adriano Piacentini, Danilo Magliocchetti, Stefano Pizzutelli e Angelo Pizzutelli. All’orizzonte una delle possibili sfide per la fascia tricolore che verrà. Ma non è detto: gli obiettivi sono ambiziosi.

In attesa di sapere se ci saranno elezioni anticipate in Parlamento (improbabili, perché il governo gialloverde intende durare) o alla Regione (possibili, ma solo nel febbraio 2020, se Nicola Zingaretti si candiderà alle europee da segretario nazionale del Pd), nel consiglio comunale di Frosinone si stanno ritagliando i loro spazi. Non necessariamente per la prossima candidatura a sindaco.

Danilo Magliocchetti, capogruppo provinciale e cittadino di Forza Italia, ha preso in mano la situazione su un fattore non secondario: la modifica del regolamento del question time.

Le sedute vengono snobbate dagli assessori, ma spesso ci si trova pure a dover rispondere a decine di domande. Magliocchetti, che per mestiere conosce nel dettaglio le procedure del consiglio regionale del Lazio, intende cambiare questo tipo di impostazione. E ha assunto un’iniziativa che, se concretizzata, rappresenterà una svolta di non poco conto nelle dinamiche consiliari. Magliocchetti punta in alto: candidatura alle politiche.

 

Adriano Piacentini, presidente del consiglio comunale e coordinatore provinciale di Forza Italia, sta guidando le sedute con piglio ed autorevolezza. Adesso richiamerà gli assessori affinché partecipino alle riunioni sulle risposte alle interrogazioni.

Ha un profilo a metà tra la feluca ed il pompiere. Comunque di indubbia autorevolezza e, come responsabile politico di Forza Italia, sta cercando di tenere il timone in un momento di estrema difficoltà, sul piano nazionale ma pure locale. Lui è da sempre uno dei possibili futuri candidati a sindaco, ma non perde di vista altre prospettive se ne capitasse l’occasione: Parlamento o Regione Lazio.

 

Stefano Pizzutelli (Frosinone in Comune), secondo il giudizio dell’ex sindaco Domenico Marzi, già la volta scorsa doveva essere il candidato alla carica di primo cittadino da parte del centrosinistra. Non fu così, tra qualche anno potrà riprovarci, sull’onda lungo di un profilo chiaro: è lui l’anti Ottaviani. E’ lui che non perde occasione di polemizzare con il sindaco. A tinte forti.

Angelo Pizzutelli, capogruppo del Pd, da lustri è il più votato come consigliere comunale. Naturalmente ambisce alla candidatura a sindaco, ma non forzerà. Vuole capire quali saranno le reali manovre del centrosinistra provinciale, oltre che cittadino. Per il momento osserva.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright