Scende la Lega, risalgono i Cinquestelle, stabili i Fratelli d’Italia

Il super sondaggio di Youtrend-Agi da emergere che nella sostanza i rapporti di forza tra le coalizioni restano sostanzialmente gli stessi. Ma con variazioni importanti in prospettiva.

La Lega continua a scendere e si modificano i rapporti di forza nel centrodestra: Fratelli d’Italia stabile, leggero aumento di Forza Italia. Questi i risultati secondo la Supermedia dei sondaggi politici elaborata da YouTrend per l’Agi. Cresce anche il Movimento 5 Stelle e di un decimo anche il Pd. (leggi qui tutto il sondaggio).

La Supermedia YouTrend/Agi è una media ponderata dei sondaggi nazionali sulle intenzioni di voto, realizzati dal 16 al 29 aprile dagli istituti EMG, Ipsos, Ixè, SWG e Tecnè. La ponderazione è stata effettuata il giorno 30 aprile sulla base della consistenza campionaria, della data di realizzazione e del metodo di raccolta dei dati.

Meloni tiene ma non sfonda

Giorgia Meloni © Imagoeconomica, Livio Anticoli

La Lega di Matteo Salvini cala al 27,2%, registrando una perdita dell’1,3%, Fratelli d’Italia mantiene il suo 13,5% senza variazioni rispetto alla scorsa settimana. Un dato stabile, ma che comunque fa segnare dopo diverso tempo la novità che il partito di Giorgia Meloni non aumenta.

Forza Italia di Silvio Berlusconi supera il 7% e si ferma al 7,1% con un guadagno dello 0,8%. E’ l’unico dei partiti di centrodestra che aumenta però.

Il Partito Democratico di Nicola Zingaretti aumenta dello 0,1% e si posiziona al secondo posto tra i partiti italiani con il 21,2%.

Mentre Italia Viva di Matteo Renzi è 3,3%. La Sinistra cala al 2,8%, perdendo lo 0,3%, e i Verdi all’1,9% con un -0,1% rispetto alla scorsa settimana. Restano invariati i consensi per Azione, all’1,7%, e +Europa, anche qui all’1,7%.

M5S terzo, paga l’effetto Conte?

Giuseppe Conte

Il Movimento 5 Stelle è al terzo posto e sale al 15,8%, con una crescita dello 0,7%, allontanando il rischio di un sorpasso da parte di FdI. Il punto è capire il perché della crescita dei Cinque Stelle. Merito della popolarità di Giuseppe Conte? Oppure della strategia soft di Luigi Di Maio? O del ritrovato movimentismo di Alessandro Di Battista? In ogni caso la crisi per la pandemia giova ai pentastellati.

La maggioranza di governo è in rialzo al 43,2%, con un +0,7%, mentre l’opposizione di centrodestra paga il calo leghista e scende al 48,7%, registrando un -0,6%. Con riferimento alle coalizioni presentatesi alle politiche del 2018, il quadro vede il centrodestra al 48,7% (-0,6%), il centrosinistra al 28% (+0,3%), M5S al 15,8% (+0,7%), LeU al 2,8% (-0,3%), le altre liste complessivamente al 4,7% (-0,1%).

Nella sostanza però le posizioni rimangono quelle. Da una parte e dall’altra.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright