Scintille sull’Urbanistica, salta il Consiglio ad Anagni per evitare incendi

Terremotino d’agosto sulla maggioranza che governa il Comune di Anagni. Le scintille interne hanno consigliato di rinviare a data da destinarsi il consiglio comunale che lunedì doveva occuparsi di urbanistica. Il rinvio si è reso necessario per evitare che si arrivasse ad un incendio vero e proprio.

I dettagli li rivela il sito Anagnia.com

All’ordine del giorno c’erano alcune variazioni normative al piano regolatore. Ma i gruppi della maggioranza sono divisi al loro interno e tra di loro. Così la seduta che era stata fissata per il 10 agosto scorso si era trovata a vivere un dramma politico in diretta: l’uscita di un paio di consiglieri della maggioranza, la contemporanea assenza strategica di tre consiglieri dell’opposizione. E così, al momento di contarsi, non c’erano abbastanza consiglieri per poter considerare valida la seduta.

Il tema allora è stato spostato alla riunione fissata per lunedì prossimo. Ed essendo in seconda convocazione (cioè la seconda volta che lo stesso tema tornava in aula) era necessario un numero minore di consiglieri. Ma non è stato così. Le frizioni tra i gruppi consiliari di Anagni sono state tali da consigliere di rinviare il tutto a quando ci sarà un accordo.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO SU ANAGNIA.COM
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright