Noi che lottiamo per i bisnonni, alla faccia di Guzzini

Strappare alla morte anche i centenari. Noi italiani siamo fatti così: In barba al presidente di Confindustria di Macerata

Un posto fisso. Di quelli per i quali hai studiato. E alla fine sei riuscito a farlo, costruendo intorno a quel lavoro la tua esistenza, la tua famiglia, il tuo mutuo. Magari la rata della macchina e le vacanze da fare il prossimo anno. E invece no. In 3.600 hanno detto basta: hanno gettato la spugna e sono andati via.

Non da una miniera di sale, non da una fonderia, non dal turno di notte su una linea di montaggio. Hanno detto basta alla passione della loro vita. Che era quella di aiutare gli altri, facendo il medico, l’infermiere, l’operatore sanitario.

Il modello che non c’è

Tremilaseicento. In Svezia. Dove hanno affrontato il Covid in maniera del tutto diversa da quella italiana. Semplicemente hanno fatto nulla: confidando sulla loro fibra e sul numero delle loro terapie intensive.

Medici ed infermieri italiani Foto © Carlo Lannutti / Imagoeconomica

Mai presunzione fu più disastrosa: 21mila nuovi casi da venerdì, curva in salita. Tanto per fare un paragone con i vicini: in Svezia 7500 morti, in Finlandia 453, in Norvegia 387. Le terapie intensive sono al collasso. 

Quei 3.600 non ce l’hanno fatta più a vedere padri, mariti, figli, amici, cugini, di ogni età, che se ne vanno senza riuscire a respirare. Nel nome di un’immunità che non arriva e non arriverà.

Qui in Italia invece, cerchiamo di strappare alla morte anche i centenari: con le unghie ed i denti. Anche se a Cassino qualcuno si lamenta perché invece di operarlo il lunedì lo operano il mercoledì

Combattere fino alla fine

Da noi tutte le vite sono importanti

Da noi le vite sono importanti: perché sono storie, sono racconti, sono emozioni, sono carezze passate, sguardi da rinnovare, baci per riscaldare.

Noi non siamo Svedesi, combattiamo fino alla fine per ogni vita. Qualcuno lo riferisca al presidente di Confindustria Macerata Domenico Guzzini che durante l’evento Made for Italy per la Moda ha detto: «Le persone sono stanche, se qualcuno morirà, pazienza».

Noi non ci rassegniamo presidente. Non non lasciamo andare via nemmeno i bisnonni. Neanche se sono come lei.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright