Settembre, è tempo di variare (il Prg) – (di F.Ducato)

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

Ah le buone vecchie confortevoli abitudini del mese di settembre che tornano, dopo l’inebriante, ma anche un po’ stancante, parentesi estiva!

Le prime piogge dopo tanto caldo; le prime foglie che cadono; i pomeriggi che diventano man mano più corti e freddi; i maglioni da tirare fuori ai primi freddi autunnali; gli ombrelli da tenere di nuovo a portata di mano per i primi acquazzoni….

Ad Anagni però c’è un’altra cosa che, oltre a quelle già dette, segnala inevitabilmente il ritorno della stagione autunnale; la discussione su possibili varianti urbanistiche nel territorio cittadino.

È come un mantra; due anni fa se ne era parlato ad inizio estate, tra polemiche e mancanze del numero legale in consiglio. Poi la vicenda era stata rinviata, anche per l’assenza causa vacanze dei tecnici incaricati, poi non se ne era parlato più. Poi era subentrato il dibattito sul nuovo piano regolatore, e tutto sembrava finito nel dimenticatoio. Invece, da qualche giorno, pare che l’argomento sia tornato d’attualità.

Sembra proprio che chi può abbia tirato fuori di nuovo l’argomento, promettendo a breve una evoluzione decisa della pratica. Ipotesi senza un riscontro ufficiale, ovviamente. Che però più di qualcuno ha utilizzato per spiegare l’atteggiamento contraddittorio di chi, in maggioranza, da tempo continua a criticare, senza però assumersi fino in fondo la responsabilità delle proprie azioni.

Oh, intendiamoci; tutto lecito, non c’è nulla di irregolare. Però insomma, viene a mente (parafrasandolo) D’Annunzio: “Settembre andiamo, è tempo di variare”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright