Si fa presto a dire liste civiche trasversali

La difficile composizione del quadro alla Provincia ha evidenziato il versante sul quale il Pd deve lavorare per costruire davvero il Campo Largo. Perché non è facile la convivenza per chi è stabilmente nel centrosinistra (Provincia in Comune) e chi arriva dal centrodestra (Polo Civico).

Non è facile neppure per Antonio Pompeo definire un quadro di governo alla Provincia che passi attraverso un’attribuzione bilanciata delle deleghe. Quella più importante è la vicepresidenza e Luigi Vacana, numero uno di Provincia in Comune, punta alla conferma. Vero che ha eletto solo un consigliere (lui stesso), ma vero anche che ha compiuto l’ennesimo miracolo considerando la vera e propria impresa effettuata.

Ma c’è di più: ormai da anni Vacana racchiude tutta quella parte di sinistra che è oltre il Pd e la mette insieme al Psi e al Socialismo Tricolore di Biagio Cacciola. Un’operazione che ha messo in piedi in diversi Comuni (Alatri e Sora su tutti) e che ora vuole esportare anche a Frosinone.

La necessità di armonizzare i trasversali

Alessandro Cardinali

C’è però il Polo Civico, che di consiglieri ne ha eletti due. Tra i quali Alessandro Cardinali, strategico per la formazione del Campo Largo su scala provinciale. Anche e soprattutto ad Anagni.

L’altro esponente della civica di Gianfranco Pizzutelli è Alessandro Rea, il quale a Ferentino non è che sia uno dei fedelissimi di Pompeo. Anche su scala provinciale fa riferimento a figure politiche (in primis l’ex Commissario provinciale Pd Domenico Alfieri) che in questo momento sono “di traverso” ad Antonio Pompeo e complementari ma non affiliati a Francesco De Angelis.

Luigi Vacana

Alla fine naturalmente una soluzione verrà trovata, ma l’assetto delle Provinciali ha fatto emergere un tema importante nella futura costruzione del Campo Largo. Vale a dire quello di una armonizzazione tra le diverse liste civiche che possono aiutare a comporlo. Perché indubbiamente Provincia in Comune è ormai una lista di centrosinistra, mentre il Polo Civico proviene dal centrodestra. Non soltanto a Frosinone, anche altrove.

E siccome nel capoluogo a giugno De Angelis vuole tutti dalla stessa parte, allineati e coperti (ma pure massicci e incazzati), questo è un tema al quale gli “sherpa” più dialoganti del Pd devono lavorare.

Lo farà sicuramente il vicesegretario regionale Sara Battisti. Unitamente al segretario provinciale Luca Fantini. E’ un argomento fondamentale.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright