Sic transit Capodanno: l’estetista è piena da mesi. Ma la mutanda rossa non tradisce (Mamma Ciociara)

Il tempo cambia. E se il Capodanno una volta era poker tra amici fino all'alba, adesso è corsa al regalo e voglia di stare a casa. L'errore di prenotare l'estetista in ritardo: tutte piene da mesi. E la mutanda rossa che non tradisce mai

Il diario di Mamma Ciociara
Il diario di Mamma Ciociara

Diario settimanale, molto poco ordinario, di una mamma ciociara in una famiglia ciociara molto poco ordinaria

E anche il il 2018 di Mamma Ciociara e Papà Facocero si avvia alla conclusione. Inizia il conto alla rovescia per capire dove trascorrere la fine dell’anno e, considerato che da quando c’è la prole, la parola festa solitamente intesa come divertimento senza regole è diventata invece partiamo organizzati che sicuro succede qualcosa.

Papà Facocero non demorde vuole portare la Mamma fuori, addirittura a ballare! Ha già mobilitato nonne, nonni, zie e quant’altro… la Mamma Ciociara si è lasciata quasi convincere quando nel tentativo vano di apparire un po’ più rilassata e più curata del solito ha provato a chiamare l’estetista per fare una ceretta e regalarsi un trucco ad hoc per l’ultimo dell’anno.

Alla dodicesima telefonata con responso negativo e soprattutto con una risposta standard della serie “Eh signora! ma chiama due giorni prima del Capodanno? Lei sa da quanto tempo abbiamo tutto pieno ?!” la Mamma Ciociara si rende conto di essere uscita fuori target. Infatti se un tempo le vacanze significavano feste e serate tra amici, partite a poker e tira fino all’alba, adesso le feste di Natale significa corsa al regalo, ordina quantità spropositate di cibo, giochi di società con amici e figli di amici e tanto desiderio di stare a casa, sicuramente l’ultimo dei pensieri è il trucco glitterato del 31 dicembre.

E la mutanda rossa, che prima veniva acquistata con malizia e speranza di un inizio di anno promettente, adesso è diventata una tra le tante che la Mamma Ciociara indossa quando non riesci a fare il bucato. È comunque apprezzabile lo sforzo del Papà Ciociaro. Chiamate ai locali, ricerca di compagnia per affrontare questo inizio 2019 ma nell’attesa perché no, Papà Facocero porta la Mamma Ciociara fuori a bere una cosa e a sentire un po’ di musica live.

Dopo due spritz e due birre la mamma ha già tolto i tacchi che non indossava ormai dall’ultimo matrimonio, il papà ha una pancia gonfia che sembra Babbo Natale in uscita libera e cerca disperatamente una bustina di Riopan nella borsa della sua dolce metà. “Si é fatto tardi!” azzarda la Mamma Ciociara…”Si hai ragione!“. Risponde Papà Facocero e così pagato il conto si riavviano a casa, stanchi ma eccitati per la trasgressione.

Girano la chiave nella serratura e trovano il disastro e la prole sotto il poco vigile controllo della nonna, ormai in fase rem, che salta sul divano mimando i balletti di Mary Poppins. Credevano fosse notte inoltrata ma non è neanche mezzanotte e ci pensa mamma Rai a rimetterli con il fuso giusto.

La famiglia si ritrova spalmata sul divano a vedere pinguini e spazzacamini danzare, meglio di una sostanza stupefacente. Messa la prole a nanna e fatta rotolare la nonna dalla poltrona al divano, la mamma va in camera si leva i vestiti e scoppia a ridere.. indossa una terribile quanto temibile mutanda rossa, entra Papà Facocero, il rosso é rosso e propone “Anticipiamo Capodanno?“.

La mamma ammette “Non ho trovato posto dall’estetista. Se vuoi la mutanda rossa ti prendi pure il pelo!“. Troppo tardi, Papà Facocero é già li che grufola, lui di peli e setole é un grande conoscitore anzi un estimatore!!!

Buon 2019!