Smeriglio, avanti con Pisapia

Abbraccio o non abbraccio con Maria Elena Boschi il dialogo con Giuliano Pisapia va avanti. Massimiliano Smeriglio, vicepresidente di Nicola Zingaretti nel Lazio manda un segnale chiaro.

«Andiamo avanti dando gambe territoriali e sostanza politica a una proposta ambiziosa. La sinistra è movimento, è partecipazione in campo aperto, è un’ idea di Paese capace di apparire credibile e innovativa. Non ci salverà nessun accordo tra le ridotte minoritarie delle diverse debolezze della sinistra radicale, né la resa alle compatibilità renziane che tengono in ostaggio il Paese».

Insomma, no all’essere satelliti del renzismo ma nemmeno ostaggi delle schegge uscite dal Pd. «Siamo in campo per scrivere una storia nuova non l’ennesimo capitolo della mozione nostalgia canaglia. Andiamo avanti insieme e vada avanti Giuliano Pisapia nella sua capacità di dialogo con una parte consistente di Paese che è in sofferenza e che aspetta risposte».

Massimiliano Smeriglio nelle ore scorse aveva criticato le reazioni all’abbraccio tra Pisapia e Boschi. «Se c’è un popolo che si indigna per un abbraccio e un gesto di cortesia, non è un bel popolo».

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright