Gradimento dei presidenti di Regione: Zingaretti tiene, in vetta Zaia e Bonaccini

Il sondaggio Swg sul gradimento dei Governatori delle Regioni italiane. In vetta Luca Zaia e Stefano Bonaccini. Tiene Nicola Zingaretti

Mantiene la posizione. Anche se perde due punti percentuali. Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti è a metà della classifica sul gradimento dei presidenti di Regione. L’ha elaborata l’istituto Swg, sulla base di una rilevazione condotta tra ottobre e novembre di quest’anno.

In vetta ci sono il governatore leghista del Veneto Luca Zaia ed il suo collega Dem dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini. Hanno l’apprezzamento di oltre sei cittadini su dieci e sono i due presidenti meglio considerati in Italia.

Luca Zaia con Matteo Salvini

Al terzo posto, a pari merito, si piazzano i governatori Attilio Fontana (Lega) che guida la Lombardia edil suo collega Giovanni Toti (Cambiamo) della Liguria. In particolare Toti e Bonaccini (che tra due mesi è chiamato alla sfida elettorale per la riconferma in Emilia-Romagna) sono i due governatori che hanno visto crescere maggiormente il loro consenso nell’ultimo anno. Sono aumentati rispettivamente del 25% e del 15% rispetto al 2018.

L’altra Regione chiamata al voto a gennaio, la Calabria, vede invece il suo attuale governatore Gerardo Mario Oliverio in fondo alla classifica col 10%, in calo rispetto al 17% dell’anno scorso.

Il presidente leghista del Friuli Massimiliano Fedriga, incassa l’apprezzamento del 46% dei cittadini; segue il toscano Enrico Rossi col 43% (sette punti in più del 2018).

A scalare la classifica si trova poi Alberto Cirio (Forza Italia) del Piemonte al 37%. Con lui c’è il governatore del Lazio Nicola Zingaretti segretario del Pd, passato al 30% dal 32 dell’anno scorso. E ancora il Dem Vincenzo De Luca della Campania (29% in crescita del 4%), Vito Bardi (Forza Italia) della Basilicata (28%), Luca Ceriscioli (Pd) delle Marche (24% in ripresa dal 18% dell’anno scorso), Marco Marsilio (Fratelli d’Italia) dell’Abruzzo (24%).

Imagoeconomica, Alessia Mastropietro

Poi c’è Michele Emiliano (Pd) della Puglia (stabile al 23%), Christian Solinas (Partito sardo d’Azione) della Sardegna (20%), Nello Musumeci della Sicilia (15%). Chiude la graduatoria Oliverio. 

Il sondaggio e’ stato realizzato sulla base di un campione di 10.800 residenti in Italia, ad esclusione di Umbria, Molise, Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright