Il centrodestra riprende ad avanzare, Pd e Cinque Stelle tornano alla fase pre Covid

L’elaborazione di Openmedia riserva sorprese nelle intenzioni di voto degli italiani: la Lega frena la discesa, aumentano Fratelli d’Italia e “azzurri”. Campanello d’allarme per il Governo.

I sondaggi Openmedia della metà del mese di maggio prendono in esame i dati riportati dagli istituti demoscopici Index Research, Ixè, Emg, Tecnè, Demopolis, Bidimedia, Noto e Swg. La media operata dalla redazione del giornale online di Enrico Mentana era attesa. Tanto. Se n’è occupato come sempre Vincenzo Ruocco.

Le sorprese non sono mancate. Le intenzioni di voto sono aggiornatissime. La Lega di Matteo Salvini è prima e stabile: 26,4%. Mentre il Partito Democratico di Nicola Zingaretti scende (-0,3%) e si posiziona al 21,1%. Perde lo 0,4% il Movimento Cinque Stelle, che è al 15,7%.

La Lega di Matteo salvini arresta la discesa

Continua a crescere il partito di Giorgia Meloni: Fratelli d’Italia è al 14,2% (+0,3). Aumenta pure Forza Italia di Silvio Berlusconi: 6,8% (+0,3). Anche Italia Viva di Matteo Renzi fa un passetto avanti (+0,2%) ed è al 3,4%. La Sinistra perde (-0,1%) ed è al 2,8%. Poi c’è Azione di Carlo Calenda: 2,4% (+0,3%)

Il centrodestra guadagna più di mezzo punto percentuale grazie ai rialzi di Fratelli d’Italia e Forza Italia. Il Partito di Giorgia Meloni è ormai sopra il 14%, ad oggi il doppio delle preferenze guadagnate da Forza Italia di Silvio Berlusconi. I forzisti rafforzano comunque il vantaggio rispetto a Italia Viva, in crescita dello 0,2 dall’ultima media operata dalla redazione di Open la settimana scorsa.

Si arresta, intanto, la discesa della Lega Nord. Il Partito di Matteo Salvini rimane sempre la prima forza politica italiana.

PD e M5S a rilento

Il PD di Nicola Zingaretti scende al 21,01%

Segnano il passo i partiti di governo, sia il Pd che il Movimento Cinque Stelle. Ulteriore dimostrazione che mentre è stato relativamente semplice governare la Fase Uno della pandemia, quella del “restate tutti a casa”, nella Fase Due della riapertura occorre uno scatto che al momento non si vede.

Ma si tratta di intenzioni di voto, che andrebbero verificate nel caso di elezioni. Ed alle elezioni difficilmente si andrà in tempi brevi. Il centrodestra avrà dunque la possibilità di trovare una vera unità e di cavalcare i malumori della gente per crescere ancora.

Il Governo e la maggioranza si ritrovano nella Fase pre Covid. Quando ognuno andava in ordine sparso e non si riusciva a fare nulla.

I tempi e il modo con i quale si è arrivati al Decreto Rilancio sono più di un campanello d’allarme.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright