Sorpasso: il Pd scavalca FdI è torna il primo Partito

Balzo di mezzo punto per il Pd. Nello stesso periodo scende FdI. Ora il Partito di Enrico Letta è tornato il primo nel gradimento degli italiani secondo il sondaggio Monitor Italia.

Il Partito Democratico sale e scalza dalla vetta della classifica di gradimento degli italiani i Fratelli d’Italia: lo dice il sondaggio settimanale Monitor Italia realizzata dall’Istituto Tecné per l’Agenzia Dire. Per i sondaggisti è la conseguenza del calo di attenzione seguito all’elezione del Presidente della Repubblica: i riflettori non sono più puntati sulla politica, gli elettori non la vivono più quotidianamente sentendosi coinvolti dalla sfida in atto. Tecnicamente lo chiamano ‘ritorno alla normalità’.

Il sondaggio tiene conto anche dei sentiment degli italiani di fronte alle immagini della guerra in Ucraina. E delle reazioni dei leader politici. La rilevazione infatti è stata effettuata venerdì 25 febbraio su un campione di mille persone, rappresentative della popolazione elettorale nazionale.

I numeri della settimana

Enrico Letta (Foto: Carlo Lannutti © Imagoeconomica)

Il Partito Democratico in una settimana ha compiuto un balzo di ben mezzo punto ed ora è il primo Partito con il 22,2%. Supera Fratelli d’Italia che nello stesso periodo perde un quinto di punto e scende al 21,8%.

La crescita registrata dal Partito guidato da Enrico Letta è stata quella più consistente; il calo di FdI è stato nella media dell ocillazioni che hanno interessato tutte le forze politiche, in una direzione o nell’altra.

Cala anche la Lega: scende dello stesso 0,2% subito da Fdi: ora il Partito di Matteo Salvini sta al 16,3%. In discesa anche il Movimento 5 Stelle che perde ben un terzo di punto percentuale: si attesa ora al 12,5% (-0,3%).

Continua la crescita di Forza Italia, iniziata dai giorni in cui sono partite le consultazioni informali per la scelta del Capo dello Stato; il ruolo centrale di Silvio Berlusconi ha riportato la sua formazione al centro dell’attenzione. Ora gli azzurri sono al 10,4% (+0,2%).

In crescita, seppure lieve, anche la formazione di Carlo Calenda e +Europa che grazie ad un +0,1% ora stazionano al 4,5%. Salgono anche i renziani di Italia Viva che grazie ad un quinto di punto salgono al 2,8% (+0,2%). A seguire ci sono Europa Verde al 2,2% (in calo dello 0,1%) e Sinistra Italiana 2,1% (stessa percentuale di perdita).

In calo anche il centrodestra

Il sondaggio registra un calo sia per la coalizione di centrodestra che per quella di centrosinistra.

A perdere di più è il cartello con Fdi, Lega, Fi, Udc e Ci: un una settimana ha lasciato sul terreno lo 0,3% ed ora sta al 50% del gradimento. In calo anche il centrosinistra ma di uno 0,1%: il cartello con Pd, 5 Stelle, Articolo 1 ed Europa Verde sta al 38,3%.

È un dato estremamente positivo per il centrosinistra: lo si apprezza se si tiene conto dei dati rilevati nello stesso periodo ma un anno fa. Infatti, il 13 febbraio 2021 il centrodestra stava al 53,1% dei consensi mentre il centrosinistra era al 34%. Su un anno, il centrodestra ha perso oltre 3 punti, il centrosinistra ne ha guadagnati 4,3.

Il sondaggio dice che torna super Mario

Mario Draghi

Complice la situazione internazionale, il ruolo ed il peso del premier Mario Draghi, torna a crescere la fiducia degli italiani intorno a lui. In una settimana il Presidente del Consiglio dei Ministri ha recuperato 1,3 punti percentuali ed ora ha il consenso del 55,8%.

In questo modo viene interrotta la curva in calo iniziata da metà dicembre cioè da quando si pensava che Draghi dovesse lasciare Palazzo Chigi. In ogni caso siamo ancora lontani dal picco che venne registrato lo scorso 3 settembre: all’epoca raggiunse il 67,1% dei consensi.

Insieme al consenso per Mario Draghi cresce anche quello per il suo Governo. Recupera uno 0,6% e sale dal 49,8% al 50,4%. Il picco massimo del gradimento si è raggiunto con il 13 febbraio con il 59%.

(Leggi qui tutte le rilevazioni precedenti).

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright