«Sospendete subito Fardelli». Ma il Pd lo iscrive al Gruppo in Regione

Si riunisce la prossima settimana la Commissione del Pd provinciale chiamata a valutare il ricorso contro l'elezione di Fardelli a segretario Pd di Cassino. Ma il Gruppo Pd in regione risponde accettando la sua iscrizione.

Marino Fardelli ed il Pd provano a buttare la palla in calcio d’angolo. E tentano di fermare l’azione avviata dall’ala Emiliano dei Dem. È quella che punta ad annullare l’elezione di Fardelli a Segretario del Circolo di Cassino, avvenuta nelle settimane scorse.

 

Il ricorso presentato dal componente dell’Assemblea Nazionale Salvatore Fontana e dall’ex consigliere provinciale Alessandro D’Ambrosio chiede di annullare il risultato del Congresso di Circolo perché Fardelli era incandidabile. Il motivo? È capogruppo in Regione di una forza politica che si è candidata contro il Pd. E lo Statuto, nelle note esplicative, stando al ricorso, vieta in maniera chiara l’iscrizione al Pd in questi casi. (leggi qui ‘I sei punti del ricorso contro Fardelli Segretario Pd’)

 

La Commissione di Garanzia del Pd si riunisce martedì.

 

Nel frattempo però Marino Fardelli mette a segno la sua contromossa: chiude il gruppo Lista per Giulia Buongiorno Presidente e si iscrive al Gruppo Pd. La richiesta era stata fatta il 22 giugno 2016: ma nessuno gli aveva risposto. Fardelli l’aveva reiterata il 19 ottobre e poi ancora il 23 ottobre 2017: cioè dopo il ricorso annunciato da Fontana e D’Ambrosio.

 

Nel frattempo, Marino Fardelli continuava ad andare in giro presentandosi come capogruppo della Lista per Giulia Buongiorno Presidente, organizzando convegni in quella veste. L’ultimo, solo pochi giorni fa: quando già era stato eletto Segretario del Pd di Cassino.

 

Ora, come per magia, la richiesta di passaggio al Gruppo Pd è stata presa in considerazione. È stata accolta il 28 ottobre. Il primo novembre è avvenuto il passaggio. Chiara l’operazione dell’ala renziana del Pd regionale. È lo stesso Fardelli a darne la notizia, due ore e 17 minuti dopo che Alessioporcu.it ha annunciato la convocazione della Commissione di Garanzia chiamata ad esaminare la sua candidabilità ed eleggibilità a segretario.

 

«Ed oraaaa? Mannaggia» commenta il neo consigliere Pd.

Gli risponde Salvatore Fontana: «La norma è retroattiva e non si sana».

 

Martedì intanto la Commissione si riunisce. Sono quattro le richieste avanzate dalla componente Emiliano.

 

La prima: cancellare Marino Fardelli dall’anagrafe degli iscritti al Partito Democratico, in quanto presidente di un Gruppo politico in Regione Lazio che si è candidato contro il Pd.

 

Viene chiesto poi di dichiarare che Fardelli non aveva il diritto di avanzare la propria candidatura a segretario di circolo cittadino PD di Cassino.

 

La terza richiesta è di dichiarare nulla e priva di effetti giuridici la sua elezione a Segretario nonché l’elezione dell’intero direttivo.

 

In via cautelare, Salvatore Fontana e Alessandro D’Ambrosio chiedono che la Commissione adotti nei confronti di Marino Fardelli il provvedimento di sospensione cautelare dall’attività di Partito con efficacia immediata per un periodo congruo, poiché il caso è di particolare rilevanza interessando un consigliere regionale ed un Circolo di una città di circa 40.000 abitanti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright