Tagliaferri pronto a dimettersi

Comune di Frosinone. L’ultimatum L’assessore all’Ambiente: «Non mi riconosco nella linea dell’amministrazione». Il nodo sui fondi per l’assistenza domiciliare: «Se non verrà data copertura lascerò l’incarico». Una grana per Nicola Ottaviani

Alessio BROCCO

per CIOCIARIA OGGI

*

 

«Non mi riconosco nella linea dell’ amministrazione per quanto riguarda la copertura finanziaria sui servizi sociali dell’ anno 2018. In particolar modo sui tagli effettuati per l’ assistenza domiciliare in quanto dei 315.000 euro previsti per garantire il servizio sono stati coperti soltanto 150.000 euro. Se non verrà data copertura con un emendamento io darò le dimissioni da assessore ai servizi sociali»: Massimiliano Tagliaferri, assessore all’Ambiente e ai Servizi Sociali del Comune di Frosinone, non ci sta e dà l’ aut aut all’ amministrazione guidata dal sindaco Nicola Ottaviani in vista del consiglio comunale convocato, in seconda battuta, il 4 aprile alle 17 nei locali posti in viale Mazzini.

In quella circostanza, oltre all’approvazione tra le altre cose delle aliquote Imu e Tasi 2018, sarà approvato anche il bilancio di previsione relativo al triennio 2018/2020.

Il servizio di assistenza domiciliare è rivolto a persone disabili, minori e adulti, con patologie di tipo fisico, psichico e sensoriale.

L’ erogazione degli interventi di assistenza avviene nell’ abitazione dell’ utente ed è finalizzata a superare situazioni di difficoltà contingente, per migliorare stati di disagio prolungato e, oppure, cronico e per evitare ricoveri non volontari o per ritardarne la necessità. Un servizio, quindi, fondamentale.

Ecco perché l’ assessore Tagliaferri ha deciso di puntare i piedi. Con sviluppi tutti da decifrare.

Che cosa può succedere all’ interno della maggioranza? Massimiliano Tagliaferri è un elemento di rilievo e questo ultimatum sui fondi Sad crea una problematica non di poco conto per gli equilibri che il sindaco dovrà gestire. Da assessore uscente, nelle elezioni comunali dello scorso giugno, ha ottenuto la rielezione con 473 voti nella lista Ottaviani sindaco.

E toccherà proprio al primo cittadino del capoluogo evitare fratture e cercare di ricompattare la maggioranza trovando la soluzione adeguata. Evoluzioni, in un senso o in un altro, sono previste nelle prossime ore.

 

LEGGI TUTTO SU

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright