Tajani carica gli “azzurri”: “Nostro contributo fondamentale”

Il coordinatore nazionale ha riunito i vertici di Forza Italia lanciando la volata: “Abbiamo messo in campo la nostra classe dirigente migliore e nel centrodestra saremo decisivi”. La scossa dopo la lettera con la quale Silvio Berlusconi ha rifiutato la perizia psichiatrica. E in Ciociaria riflettori su Alatri e Sora.

La lettera di Silvio Berlusconi ai giudici, con la quale ha rifiutato di sottoporsi a perizia psichiatrica, ha scosso Forza Italia. E ieri il coordinatore nazionale Antonio Tajani ha riunito dirigenti e candidati, per suonare la carica in questo sprint. Con i sondaggi che sorridono.

Al termine dell’incontro la sintesi politica è stata la seguente: “Forza Italia è fortemente impegnata sul territorio e a tutti i livelli: darà un contributo fondamentale al risultato del centrodestra alle prossime elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre”. 

La riunione ha visto la partecipazione dei ministri, dei sottosegretari, dei governatori, dei coordinatori regionali e dei principali dirigenti azzurri.

Antonio Tajani

Prosegue il documento:  “Il voto per la guida della regione Calabria, dove Forza Italia ha schierato il capogruppo alla Camera dei deputati Roberto Occhiuto, così come quello nelle principali città italiane come Roma, Milano, Napoli, Torino, Trieste e in centinaia di centri minori dimostreranno che il centrodestra è l’unico progetto di governo credibile, alternativo all’alleanza di fatto tra Pd, sinistra e Cinque Stelle che ha già fallito in tutte le prove”.

Abbiamo messo in campo la nostra migliore classe dirigente, avremo un risultato che ribadirà la centralità di Forza Italia nella coalizione e più in generale nel panorama politico italiano”.

La chiave della classe dirigente

La chiave sta proprio nella “classe dirigente”. Alle comunali il Pd prevale proprio perché ha classe dirigente nei territori. Mentre il centrodestra, largamente maggioritario nel voto di opinione, spesso non riesce a mettere in campo una classe dirigente all’altezza. Ed è esattamente su questo punto che Antonio Tajani insiste.

Fra l’altro se alle amministrative dovesse concretizzarsi il sorpasso di Fratelli d’Italia nei confronti della Lega, il leader del Carroccio Matteo Salvini avrebbe tutto l’interesse ad accelerare sul progetto di federazione con Forza Italia. Tajani sta ragionando anche su una eventualità del genere. Se gli “azzurri” fanno bene possono aumentare non poco il loro peso.

Claudio Fazzone e Antonio Tajani

Per quanto riguarda la provincia di Frosinone, bisognerà vedere i risultati di Alatri e Sora. Ma c’è ottimismo. E il senatore e coordinatore regionale Claudio Fazzone guarda pure alle prossime provinciali. Durante il vertice di ieri i coordinatori regionali e i principali dirigenti azzurri, gli esponenti di Forza Italia si sono interrogati su eventuali iniziative da promuovere in favore del loro leader contro i nuovi strali della magistratura, “arrivata persino a chiedere una perizia psichiatrica”.

Intervenendo al Tg2 post, Antonio Tajani ha dichiarato: “La richiesta di una perizia psichiatrica per Silvio Berlusconi offende tutti noi. Non dimentichiamo che è il leader della forza politica che ha fatto nascere il governo Draghi. Berlusconi è esterrefatto, questo è il novantesimo processo e ha già fatto migliaia di udienze”.

Silvio Berlusconi vuole tornare alla politica attiva in tempi rapidi. Dipenderà da quello che gli diranno i medici. Ma intanto Antonio Tajani ha voluto motivare gli “azzurri”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright