Tajani: «La politica deve riprendere il ruolo che le spetta»

Tajani interviene al convegno sulla crescita dell'Europa dopo la Brexit. Ed esorta la Politica a riappropriarsi del proprio ruolo.

«La politica deve riprendere il suo ruolo  in Europa. I cittadini non vogliono essere governati dai funzionari  europei. L’Europa così non piace e allora va migliorata»: il  presidente del parlamento europeo, Antonio Tajani, lo spiega in  occasione del convegno sulla crescita dell’Europa dopo la Brexit.

 

«La politica deve dare risposte per la crescita dopo la crisi  – continua Antonio Tajani abbiamo una disoccupazione giovanile troppo alta e  una immigrazione illegale che cresce. C’è un rischio terrorismo che  non si estingue. Allora dobbiamo dare risposte per combattere la  disaffezione dei cittadini europei. Il parlamento europeo deve dare  risposte. I cittadini non vogliono tecnocrati che gli regolano la  vita. Quindi dobbiamo riformare la Ue e rimettere al centro i  cittadini».

 

Sul possibile slittamento dell’addendum sugli Npl proposto dalla Bce ha detto: «Non è mio compito entrare nei contenuti.  Ho detto soltanto che la Vigilanza della Bce non può andare oltre i  propri poteri perché se sconfina entra nel terreno di competenza del  Parlamento europeo. Io dovevo difendere il ruolo e le competenze del  Parlamento europeo. Ho fatto il mio dovere intervenendo. Non ho fatto  nessuna polemica con la Bce, mi sono rivolto al mio interlocutore  ponendo un problema di competenze».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright