Qualcuno scenda dal tandem: nel Pd gli Orlandiani reclamano un posto

Vertice ieri sera in Federazione: nel Pd scoppiare la grana delle candidature. L'area Orlando ha rivendicato un posto. Una delle coppie dovrà rinunciare

Nel Pd qualcuno deve scendere dal tandem. C’è chi potrebbe bucare le gomme alle tre coppie di candidati create per trainarsi a vicenda nelle prossime elezioni regionali. L’area del ministro Andrea Orlando – che è quella alla quale fa riferimento il governatore Nicola Zingaretti – reclama uno dei sei sellini. Ad oggi sono tutti occupati da candidati che fanno riferimento all’area di Matteo Renzi.

 

IL VERTICE ORLANDIANO

La questione è stata posta martedì sera. In Federazione a Frosinone si sono visti i colonnelli di Dems l’area di Orlando. A capitanare la riunione è stata Alessandra Maggiani  l’esponente dell’assemblea nazionale Pd e riferimento sul territorio per Gianni Cuperlo. Con lei c’erano l’ex segretario e l’ex presidente del Circolo di Frosinone Norberto Venturi, e Francesco Brighindi, il dirigente provinciale Ermisio Mazzocchi, il sindaco di Patrica e membro dell’assemblea provinciale Lucio Fiordalisio, il componente della segreteria provinciale Tony Pironi di Veroli.

È stata Alessandra Maggiani ad introdurre il tema. Dicendo in sostanza: “Ci fa piacere che il Pd ritrovi tutta questa capacità di dialogo quando deve sistemare le candidature, ma ho l’impressione che qui qualcuno si sia visto solo i fatti suoi“.

Il riferimento è alle tre coppie composte per le prossime elezioni regionali. La prima vede insieme Mauro Buschini e Sara Battisti (Area Renzi – Orfini – De Angelis), la seconda è composta da Marino Fardelli e Barbara Caparrelli (Area Renzi – Lotti – Scalia), la terza s’è formata solo da qualche ora e vede correre insieme Simone Costanzo con Barbara Di Rollo (Area Franceschini – Astorre – Costanzo). (Leggi qui Il patto di Colonna: via al tandem Simone Costanzo – Barbara Di Rollo)

Scusate, ma va tutto a Renzi in questa provincia? Noi non esistiamo?” ha domandato Alessandra Maggiani. “Qui ci sono sensibilità diverse e credi che debba essere posto il problema della nostra visibilità alle prossime elezioni

Traduzione. Quelli di Renzi si sono sistemati i fatti loro, si sono creati anche le coppie. Gli altri non li hanno nemmeno convocati per sapere se avevano qualcosa da dire. Ora o ci danno un posto oppure facciamo un casino: gli buchiamo la bicicletta.

 

LE RUOTE BUCATE DEI TANDEM

Per Ermisio Mazzocchi le ruote dei tandem non sono da bucare. Sono già bucate. Perché? «La formazione di queste fantomatiche coppie è solo una rappresentazione delle aspirazioni di ogni singola componente. Ognuna ha avanzato le sue richieste. Noi dobbiamo avanzare le nostre».

 

Quindi, che si fa? «Seguiremo il percorso stabilito dalle Regole e dallo Statuto. Andremo dal Segretario Provinciale e porremo ufficialmente la questione. L’area Orlando reclama una rappresentanza in occasione delle prossime elezioni».

Lo stesso problema era stato sollevato nei giorni scorsi anche dall’area Emiliano. Il componente dell’assemblea Nazionale Salvatore Fontana la settimana scorsa aveva avuto un approccio meno formale di quello proposto ieri da Mazzocchi. Ed aveva telefonato direttamente al referente nazionale dell’Area, sollevando il problema. (leggi qui Regionali: si studiano Mignanelli, Fontana e Beccidelli. Di Rollo rinvia a martedì)

 

 

NORBERTO DOVE VAI?

Proprio l’area Emiliano già da settimane propone la candidatura del dottor Norberto Venturi alle Regionali, dichiarandosi pronta a sostenerlo anche se è espressione di un’altra area. (leggi qui Venturi alle Regionali nella lista di Zingaretti. Il Pd di Emiliano sta con lui)

Il suo nome circola con molta insistenza. Il sindaco di Broccostella Sergio Cippitelli gli ha proposto ponti d’oro per farlo candidare con lui in una delle due liste civiche che verranno schierate a sostegno di Nicola Zingaretti.

Allora come si spiega la presenza del chirurgo alla riunione di ieri sera in Federazione? Nessuno glielo ha domandato. Ma un segnale chiaro gli è stato mandato: «Noi siamo pronti a sostenere una candidatura con tutte le nostre forze ma solo se nasce all’interno della lista del Pd». Non c’è stato bisogno di aggiungere altro.

Al medico è stato chiesto però se intendesse avanzare la sua candidatura per le regionali in quota Orlando, nella lista ufficiale del Pd. Ma Norberto Venturi ha risposto «Ci sono tanti nomi che si possono esprimere: c’è quello di Alessandra Maggiani, c’è quello di Lucio Fiordalisio, c’è Tony Pironi… »

 

 

CHI SCENDE DAL TANDEM?

Ora il caso verrà sollevato di fronte al Segretario Provinciale Simone Costanzo. Chi scenderà dal sellino? Un po’ difficile che a cedere il posto sia una delle tre quote azzurre: Mauro Buschini è consigliere ed assessore regionale uscente. Allo stesso modo è uscente anche Marino Fardelli. E Simone Costanzo è il segretario politico.

Nelle quote rosa? Sara Battisti e Barbara Caparrelli sono elette all’Assemblea Nazionale, come Alessandra Maggiani. Ma Bruno Astorre, con tutto il suo peso, difficilmente si farà sconfessare un accordo politico raggiunto appena da poche ore.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright