Terme, chi rompe… paga

CORRADO TRENTO per CIOCIARIA EDITORIALE OGGI

Sul centro residenziale a ridosso della Villa Comunale, in una zona vicina all’area dove sono stati rinvenuti dei reperti archeologici di Terme Romane, i fronti aperti sono diversi. I comitati erano e restano contrari. Luciano Granieri, dell’Osservatorio Peppino Impastato, ha ribadito: «La valorizzazione delle terme romane, con la strutturazione di un parco archeologico attrezzato, potrebbe costituire una occasione di sviluppo fuori dal comune. Sfruttando la permanenza in serie A della squadra di calcio, il sito potrebbe accrescere la sua notorietà, diventare una ricchezza consolidata, fonte di buona e stabile occupazione». Invitando i consiglieri comunali a non votare la delibera.

Poi c’è la partita interna alla maggioranza, con il gruppo di Frosinone nel Cuore che mantiene dubbi e perplessità. E con l’opposizione di centrosinistra pronta a votare contro. In questi giorni il sindaco Nicola Ottaviani ha sottolineato tre aspetti in particolare. Il primo: il privato ha già sostanzialmente ottenuto il diritto edificatorio. Se la delibera non dovesse essere votata, potrebbe rivolgersi al Tar, ottenere la nomina di un commissario che darebbe comunque il via libera. Anzi, a quel punto potrebbe perfino chiedere i danni. Il secondo: con la crisi di liquidità delle casse comunali, se c’è un settore dal quale possono essere incassate delle risorse, quello è l’urbanistica. Attraverso gli oneri concessori. Il terzo: il pacchetto urbanistico verrà illustrato in aula proprio da Ottaviani (che ha mantenuto la delega all’urbanistica).

Il messaggio politico è chiaro: chi vota contro è come si sfiduciasse il sindaco.

Ma c’è un altro aspetto: quando e chi ha votato in consiglio comunale il via libera alla realizzazione del centro residenziale? Un tema che probabilmente verrà fuori nella prossima seduta consiliare di giovedì. È evidente che il Sindaco vuole mettere in evidenza che adesso si tratta di terminare un iter iniziato negli anni scorsi, quando alla guida della città c’era il centrosinistra.

Ma intanto stasera al vertice di maggioranza Ottaviani cercherà la sottoscrizione di un documento politico e amministrativo da parte della maggioranza. Per verificare su quanti numeri può contare.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright