I titoli dei giornali di domenica 27 maggio 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 27 maggio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 27 maggio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Paura per tanti, affari per pochi

Caso profughi. In meno di tre anni le presenze in provincia cresciute di quasi il 500%. Proliferano le cooperative. Un business che smuove molti appetiti. Ma intanto nelle città e nei paesi aumenta il timore nella popolazione

SINOSSI
Viaggio nel cuore della città di Frosinone, nei pressi della stazione ferroviaria dove sono molti gli immigrati. Dopo l’aggressione dei giorni scorsi a un carabiniere da parte di un nigeriano in un ufficio postale della zona alta, tra la gente cresce la paura. E la rabbia. Il numero degli immigrati è cresciuto a dismisura anche in provincia di Frosinone. Se al 30 dicembre 2014, stando ai dati rilevati dal ministero dell’Interno, gli immigrati presenti in provincia di Frosinone nelle strutture temporanee erano 315 (2.805 nel Lazio), nemmeno tre anni più tardi, al 23 gennaio 2017, erano 1.885 (9.854 nel Lazio). Da ciò si evince anche il numero relativo alle strutture: 170 per una capienza di 1.764 richiedenti asilo. La politica si mobilita. Fratelli d’Italia e Lega chiedono dati e risposte alla prefettura. L’ impegno di Forza Italia alla Regione Lazio.

 

Consuntivo, si affilano le armi

Cassino. Domani in Consiglio arriva il rendiconto 2017. Frizioni in Forza Italia e salviniani sulle barricate: numeri a rischio. L’opposizione è pronta a dare battaglia. Fardelli suona la carica contro il bilancio con una campagna ad hoc tra i cittadini

 

Il razzismo non c’entra. È bisogno di sicurezza

La stanza della domenica * di Corrado Trento

 

Sinclar conferma: a Frosinone l’otto luglio

Sarà agli “European Latin Awards”

 

«Frosinone ce la farai»: parola di tre tecnici e del diggì Graziani

Serie B. In vista dei play off abbiamo intervistato l’ex direttore generale e vecchie conoscenze delle panchine canarine: Carboni, Cavasin e Iaconi

*

 

provincia-2(direttore Dario Facci)

Basta a decenni di veleno

Ambiente. A Ceccano amministratori e cittadini insieme per protestare contro l’inquinamento. Nel fiume e nell’aria scarichi nauseabondi

SINOSSI
Centinaia di cittadini ieri sono scesi in piazza per manifestare contro l’inquinamento ambientale. Insieme a loro anche alcuni amministratori locali i quali hanno espresso pieno sostegno all’iniziativa di origine popolare. A sfilare per le vie del centro, famiglie con bambini, anziani e giovani. Gli organizzatori hanno annunciato barricate se lo “status quo” non cambierà radicalmente. Intanto, è stata avviata anche una raccolta firme.

 

Il mondo alla rovescia

L’editoriale del direttore Dario Facci * E’ stata una settimana soprendente. Dopo il dato entusiasmante di quindici giorni fa sui nonni ciociari che “lo fanno” più degli altri, questa volta scopriamo che dalle nostre parti è tornato di moda il matrimonio. Dopo diversi anni di dati in decrescita la linea del grafico che descrive la tendenza a dirsi di sì davanti a un ufficiale (che sia ecclesiastico o civile) è tornata a guardare in alto. I casi sono due: (…)

 

Valorizzare l’antica città romana di Aquinum

Il sito archeologico ubicato nel territorio del Comune di Castrocielo potrà essere messo in sicurezza con fondi regionali grazie al progetto presentato dall’Amministrazione comunale e al lavoro per gli scavi dell’Università del Salento

 

Folla commossa ai funerali di Damir Casinelli

Ieri pomeriggio nella chiesa di San Domenico a Sora l’addio al giovane imprenditore

 

Il Frosinone torna in campo. Test col Rieti a porte chiuse

Serie B. Mentre il Bari fa reclamo e spera nel ribaltone

 

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Botte ai genitori per le slot

Ferentino: chiesto il processo per Piero Celani accusato di aver picchiato i famigliari per avere i soldi da spendere alle macchinette. Ludopatia, ritardi nelle misure di contrasto

SINOSSI

Minacce e botte ai genitori per avere i soldi da spendere alle slot machine. La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio di Piero Celani, 59 anni, di Ferentino. La storia riporta alla ribalta l’emergenza della dipendenza dal gioco. Magliocchetti: «Solo nel capoluogo in sei mesi si sono spesi circa 59 milioni per il gioco. È ora che la Regione sblocchi per il contrasto alla ludopatia». Intanto i Comuni restano inadempienti nell’adozione del regolamento per le distanze delle sale da gioco dai luoghi sensibili.

 

Trovato morto in auto, è giallo

Ieri mattina la scoperta in via Falcone, vicino al comando della polizia locale: la vittima è Tony Carcasole di 32 anni. Sul corpo del giovane non sono stati trovati segni di violenza, il decesso risale alla notte precedente: disposta l’autopsia

 

Cantine aperte, il Comune organizzerà un’edizione a settembre

Frosinone. Le «cantine aperte al Giardino» saltano? Allora entra in campo il comune di Frosinone che ieri ha annunciato un’edizione delle «cantine» a settembre. Dopo l’annunciato annullamento di quella che sarebbe stata la diciottesima edizione della manifestazione del rione «Giardino » l’amministrazione Ottaviani scende in campo

 

Ex Permaflex, settimane cruciali

Frosinone. Si attende la risposta della Regione sui pareri preliminari per avviare l’iter sul piano del parco tematico commerciale. Nei giorni scorsi incontro tra l’Asi e i tecnici della Pisana. Il progetto dovrebbe essere presentato entro un mese

 

Frosinone, oggi test con il Rieti

Oggi per i giallazzurri test allo Stirpe (ore 18,30), a porte chiuse, contro il Rieti neo promosso in Serie C. Servirà a Longo (nella foto) per verificare la condizione dei suoi in vista degli spareggi-promozione. Cresce intanto l’attesa per la gara del Frosinone del 6 giugno nei play off.

*

 

Il Tempo K2(direttore Gianmarco Chiocci)

Un salto nel voto

Muro contro muro Mattarella sfida Lega e M5S minacciando ancora il veto sul Tesoro. Ma la pazienza di Salvini e Di Maio è finita: o si chiude entro oggi oppure non si chiude più. Se crolla tutto niente «piani B». C’è solo il ritorno alle elezioni

 

«Piano tedesco come il nazismo». Parola di Savona

Le idee del prof temuto dalla Ue

 

*

 

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Mattarella non mollerà

Irremovibile il no a Savona, pronto il governo del presidente. Salvini: «Basta passi indietro, il Colle rompe con gli italiani». Berlusconi: il voto non mi fa paura

 

Boom di multe, ma pochi pagano

Aumentate dell’81%. Sanzioni per 2,5 miliardi, riscosso solo 1

 

*

 

(direttore Maurizio Belpietro)

Ultimatum al Quirinale

La Lega non cede: «Pronta la lista dei ministri». Perfino dalle opposizioni dubbi sul veto di Mattarella a Savona: la Costituzione non lo prevede. E sul sito del governo è scritto che «non può interferire nelle decisioni del premier incaricato»

 

E alla Uil dissero: crepino i napoletani

Ex sindacalista svela le manovre per imbarcare sulle navi italiane solo extracomunitari

 

*

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright