Torriero lascia, dopo il ko rinuncia al municipio

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

O tutto o niente: archiviata la sconfitta, il dottor Antonio Torriero lascia del tutto quel municipio di Supino nel quale intendeva fare il sindaco.

Lo ha fatto con una lettera nella quale annuncia di rinunciare alla carica di consigliere comunale «convinto della necessità, allo stato attuale, di un ricambio generazionale».

Torriero era stato vice presidente della Provincia di Frosinone, sindaco, figura di riferimento per decenni nel Partito Socialista Democratico; nel Psdi e poi nello Sdi e nel Partito Socialista ha rappresentato l’ala più a sinistra, anche se i suoi scontri con il Pci e i Ds sono passati alla storia politica locale.

Alle ultime elezioni comunali aveva fatto scalpore la decisione di stringere un’alleanza amministrativa con il sindaco uscente Alessandro Foglietta, del quale era stato avversario per decenni (leggi qui il precedente).

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright