Il paradosso di Francesco (di C.Trento)

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

 

CORRADO TRENTO
Ciociaria Editoriale Oggi

 

 

Potremmo chiamarlo il “ paradosso” di Francesco. De Gregori, il cantautore, ha scritto una delle tante strofe immortali: “Unincrocio di destini in una strana storia, di cui nei giorni nostri si è persa la memoria, una storia d’altri tempi, di prima del motore, quando si correva per rabbia o per amore” .

De Angelis e Scalia non corrono né per rabbia né per amore, ma più semplicemente per ambizione politica.

In tutti questi anni nei momenti cruciali hanno sempre trovato un accordo ed entrambi hanno scalato posizioni.

Stavolta però l’intesa è più difficile, perché la posta in palio è altissima e gli spazi a disposizione ormai ridottissimi. Solo la designazione a capolista alla Camera significherà… l’ elezione.

Non soltanto per i meccanismi tecnici del sistema di voto, ma perché in provincia di Frosinone le spaccature nel Pd sono talmente profonde che è complicato pensare di superarle con un semplice accordo tra i leader.

Le elezioni comunali di Frosinone, Cassino, Ceccano e Sora hanno messo drammaticamente a nudo tutto questo. Impossibile pensare ad un candidato alla Camera o al Senato “ portato” da tutti.

Il che vuol dire poi non soltanto barrare il simbolo, ma anche scrivere nome e cognome. Questo non significa che Scalia e De Angelis non potranno provare a raggiungere l’ennesima intesa.

Stavolta però ognuno deve pensare a sé.

 

§

 

SCARICA DA QUI LA APP PER TUTTI I SERVIZI DI CIOCIARIA OGGI

Ciociaria Oggi

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright