Tajani e Pallone insieme a Ponza: attenti a quei due (di C.Trento)

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

 

Non potevano passare inosservati. Non a Ponza. E non passeggiando insieme a piazza Gaetano Vitiello o a piazza Carlo Pisacane. Non loro: Antonio Tajani e Alfredo Pallone, in vacanza insieme, con le rispettive signore, nell’isola.

Il presidente del Parlamento europeo e uomo di punta di Forza Italia per la presidenza del consiglio e il coordinatore regionale di Alternativa Popolare, membro del consiglio di amministrazione dell’Enac. Sono amici da una vita e a Fiuggi ultimamente capita spesso di vederli pranzare o cenare insieme.

A Ponza, però, è un altro discorso: il segno di un legame che è tornato forte come qualche anno fa e che, malgrado le smentite ufficiali, potrebbe avere anche un riflesso politico. Obbligato però: il ritorno di Alfredo Pallone in Forza Italia. Non certo il contrario.

Inutile d’altronde provare a contattare Pallone sul punto. Non va oltre il solito mantra: «Un conto è l’amicizia, altro discorso sono le dinamiche politiche».

Il punto vero è che a livello nazionale la geografia delle alleanze potrebbe cambiare: il richiamo della foresta per molti esponenti di Alternativa Popolare è fortissimo. Silvio Berlusconi sta lavorando alla ricomposizione del fronte dei moderati, sotto le insegne del Partito Popolare Europeo ed è proprio in questo contesto che il ruolo di Antonio Tajani è fondamentale.

Poi è chiaro che il leader di Forza Italia deve tenere tutti gli equilibri, a cominciare da quelli con la Lega e con Fratelli d’ I t alia. Le elezioni siciliane rappresenteranno un termometro molto attendibile. E comunque ormai ci siamo, anche per le politiche.

Alfredo Pallone ha un rapporto diretto con i leader di Alternativa Popolare: non soltanto con Angelino Alfano, ma pure con Maurizio Lupi e Beatrice Lorenzin. Saprà in anticipo quali saranno le scelte finali, ma in ogni caso in provincia di Frosinone Alfredo Pallone le decisioni le ha prese in largo anticipo. Non soltanto scegliendo di sostenere Nicola Ottaviani alle comunali di Frosinone, ma prendendo le distanze dall’alleanza con il Partito Democratico alle provinciali. Questo non gli ha impedito di continuare a sostenere il presidente Antonio Pompeo, ma lo ha fatto cambiando equilibri e rapporti.

Lui in un’ alleanza di centrosinistra non rientrerà. Ecco perché la prospettiva di un ritorno in Forza Italia è molto più concreta di quello che oggi potrebbe apparire ufficialmente.

Una cosa è sicura in ogni caso: Alfredo Pallone non rientrerebbe dalle seconde o dalle terze file. Lo farebbe dalla porta principale e a quel punto una sua candidatura al Senato o alla Camera starebbe nelle cose.

Il messaggio che arriva da Ponza è forte e chiaro: “attenti a quei due” . Antonio Tajani e Alfredo Pallone: impossibile che passino inosservati.

 

§

 

SCARICA DA QUI LA APP PER TUTTI I SERVIZI DI CIOCIARIA OGGI

Ciociaria Oggi

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright