Tumore, Frosinone è la provincia del Lazio dove i bambini si ammalano di più

I numeri della ricerca mettono a nudo la situazione. Frosinone è la provincia del Lazio dove i bambini si ammalano di più. Ma non se ne capisce la causa

Pietro Alviti

Insegnante e Giornalista

Si osserva una maggiore incidenza di tumori nel comune di Roma (RR 1,09; IC95% 0,98-1,20) e nella provincia di Frosinone (RR 1,07; IC95% 0,91-1,25) per tutta la fascia 0-19 anni. Il Lazio mostra una maggiore incidenza per tutti i tumori, sia nei bambini sia negli adolescenti, e per tumori specifici, come la leucemia nei bambini e il carcinoma della tiroide negli adolescenti. Gli eccessi di incidenza osservati per specifiche aree geografiche e tumori meritano ulteriori approfondimenti. Il Registro dei tumori infantili del Lazio è stato in grado di fornire dati epidemiologici affidabili sull’incidenza di tumori nei bambini e negli adolescenti nel contesto italiano. 

Si tratta di parole piane, senza urla, senza accuse specifiche ma terribili. Ora ci sono i dati a confermare le sensazioni. Tanti genitori del frusinate costretti a raggiungere gli ospedali romani per le gravi malattie dei piccoli si sentivano rivolgere, da medici ed infermieri, espressioni come: la vostra terra è come Chernobyl.

Ora ci sono i dati a confermare questa sensazione: li presentano in uno studio 8 ricercatori: Ilaria CozziEnrica SantelliEnrica LapucciAndrea PessionRoberto RondelliDaniela D’IppolitiMarina DavoliPaola Michelozzi , del Dipartimento di epidemiologia del Servizio sanitario regionale del Lazio, ASL Roma 1 e del Centro operativo AIEOP “Luciano e Daniele Pederzani”, IRCCS azienda ospedaliero-universitaria di Bologna.

Hanno presentato sulla rivista dell’Associazione Italiana di Epidemiologia, per la prima volta, i dati di incidenza relativi ai tumori dei bambini e degli adolescenti residenti nella Regione Lazio. Non sensazioni dunque, ma dati che potete trovare qui . E quelli relativi alla Provincia di Frosinone sono drammatici, resi finalmente pubblici grazie al registro dei tumori in età infantile.

I numeri della ricerca

Foto © Luigi Avantaggiato / Imagoeconomica

Dal confronto tra aree di residenza – spiega la ricerca – si osserva tra i bambini residenti nel comune di Roma un’incidenza più elevata per il complesso dei tumori (RR 1,09; IC95% 0,98-1,20) e per i 3 gruppi di tumori. I risultati mostrano, inoltre, un eccesso tra i bambini residenti nella provincia di Frosinone per i tumori del sistema nervoso centrale.

Nel Comune di Roma (che rappresenta oltre la metà della popolazione infantile regionale) ed a Frosinone si osservano i tassi standardizzati di incidenza più elevati. Sono rispettivamente, 255,49 e 255,59 casi per milione. È un dato superiore anche al tasso regionale.

L’incidenza dei tumori maligni è risultata la più bassa a Viterbo, seguita dalle Province di Rieti, Roma e, infine, Latina.

Si può ancora far finta di niente? Questi dati non dovrebbero smuovere tutte le autorità per salvare la vita dei nostri bambini? Non dovrebbe essere dichiarata un’emergenza territoriale? Non dovrebbero essere attrezzare le strutture sanitarie necessarie?

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright