Tutti gli indizi che portano a Luca Fantini

Fedelissimo di Nicola Zingaretti, cresciuto politicamente da Mauro Buschini, non vicinissimo a Francesco De Angelis, lontano anni luce da Antonio Pompeo. L’identikit giusto per guidare il partito in Ciociaria, con il via libera di Pensare Democratico. Anche se non ufficialmente.

Pensare Democratico non presenterà un candidato alla segreteria provinciale del Pd. E neppure una lista. Perlomeno ufficialmente. (leggi qui Il nuovo ruolo di Francesco De Angelis: per unire il Pd). Ma non ci sarà dubbio alcuno che la catena di comando resterà la solita: Francesco De Angelis, Mauro Buschini, Sara Battisti. Con loro ci sono la maggioranza dei sindaci, degli amministratori e dei militanti del partito in Ciociaria.

Se Antonio Pompeo resterà nel Pd (non è così scontato), difficilmente andrà a contarsi al congresso sapendo che non potrà mai eleggere il Segretario.

Nicola Zingaretti e Luca Fantini © IchnusaPapers

In questo spazio c’è Luca Fantini, leader regionale dei Giovani Democratici. Ha tutte le caratteristiche giuste: fedelissimo di Nicola Zingaretti, cresciuto politicamente da Mauro Buschini, non vicinissimo a Francesco De Angelis, lontanissimo da Antonio Pompeo.

Sarà il candidato di Pensare Democratico, anche se non ufficialmente. L’intera corrente vuole un cambio generazionale sul modello di Mauro Buschini venti anni fa. L’obiettivo è eleggere un segretario che faccia soltanto il Segretario, che vada in tutti i Comuni, che parli con gli amministratori, che pensi h24 soltanto al Partito.

Negli ultimi anni il ruolo di Segretario è stato occupato prima da Sara Battisti, poi a lungo da Simone Costanzo, quindi dal reggente Domenico Alfieri. Nel Pd sono cambiate tante cose (per esempio non c’è più un gigante come Francesco Scalia), ma quello che è rimasto uguale è che gli assetti della provincia di Frosinone non vengono toccati dall’esterno.

Francesco De Angelis con il segretario regionale Pd del Lazio Bruno Astorre © AG IchnusaPapers

Lo stesso senatore Bruno Astorre, attuale segretario regionale, interviene di rado. Lo ha fatto per le comunali di Cassino. Ma sempre concordando le scelte con Francesco De Angelis. Perché non c’è dubbio che è il fattore De Angelis a governare il Partito sul territorio. Le fasi, storiche e politiche cambiano. Ma è sempre lui a dare le carte. Ecco perché il segretario sarà Luca Fantini. Con la benedizione di Mauro Buschini.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright