Un medico o un avvocato per fare il sindaco del Campo Largo

Dopo Pasqua via agli incontri ufficiali per dare vita al Campo larghissimo. Per contrastare la rielezione del centrodestra di Natalia. Due nomi per la candidatura a sindaco

Paolo Carnevale

La stampa serve chi è governato, non chi governa

Un incontro ufficiale tra Pd locale e gli uomini di Alessandro Cardinali. Programmato subito dopo le vacanze di Pasqua per fare il punto sulla situazione. E stringere in maniera decisa sul progetto del Campo Largo. È la novità più interessante emersa negli ultimi giorni all’interno del centrosinistra di Anagni in vista delle elezioni comunali del maggio del 2023.

Nello schieramento progressista l’obiettivo è sempre lo stesso: il lavoro per creare uno schieramento largo abbastanza da riuscire a contrastare efficacemente la coalizione di centrodestra del sindaco Daniele Natalia.

Dopo Pasqua gli incontri ufficiali

Alessandro Cardinali (Foto © IchnusaPapers)

Tutto ruota intorno alla possibilità che il gruppo che fa riferimento ad Alessandro Cardinali rientri all’interno di una coalizione civica che contenga le forze che vanno dal Partito Democratico a settori più conservatori. Una strategia di cui si parla da parecchio tempo. E che vede ormai l’imprimatur dei vertici del Partito Democratico provinciale e regionale.

Dal giorno dopo le vacanze di Pasqua si comincia dunque a fare sul serio anche a livello locale, con i primi contatti formali (perché quelli informali ci sono evidentemente già stati) tra le anime dei vari Partiti. 

A questo si lega anche il lavoro di lima per far rientrare pure le forze “minori”. In questo senso va interpretato l’incontro, previsto proprio in queste ore, tra Fernando Fioramonti, referente di Cittatrepuntozero, e Simone Ambrosetti, esponente storico dei socialisti della città dei papi.

Largo… larghissimo

Fernando Fioramonti

Anche in questo caso l’obiettivo è quello di collegare all’alleanza  più forze possibili. Non è un mistero, infatti, che per quanto riguarda il movimento di Fioramonti più volte si è parlato di una possibile rottura con il resto della coalizione di centro-sinistra. L’incontro con Ambrosetti servirebbe a cercare di rafforzare il legame ad una coalizione più larga possibile. 

Cominciano anche esserci i primi movimenti riguardo alla possibilità di un candidato a sindaco. Due le figure professionali che sembrerebbero essere state individuate. Si parla di un medico particolarmente stimato nella zona; ma anche di un avvocato del territorio.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright