Un’immagine per lasciare senza parole

L'umanità, la bellezza, il mito. Da Latina un concorso internazionale di fotografia per celebrarne i tratti migliori

Andrea Apruzzese

Inter sidera versor

Celebrare la bellezza di tutto il territorio di Latina, le sue tradizioni e i suoi valori. È l’obiettivo del primo Concorso internazionale di fotografia “Città di Latina”, dal tema “L’umanità, la bellezza, il mito”. È riservato ai fotografi professionisti di tutto il mondo, e che tra le diverse iniziative collaterali, vedrà anche il coinvolgimento di istituti superiori, eventi, concerti, mostre.

«La proposta – ha spiegato Alessandro Panigutti nel corso della presentazione – nasce dal mito di figure come Enea e Ulisse, che un giorno approdarono su questi lidi: di loro due, prendiamo il messaggio che portano, di personaggi che fuggono dalla guerra, che sono disposti a lasciare quello che hanno, per ripartire da zero. È quello che oggi accade a tante altre persone, a migranti che cercano qui nuove opportunità, o a chi fugge dalla guerra. Ma è anche il mito di chi qui arrivò per la bonifica e la costruzione delle città».

Risvegliare il senso della cultura

L’idea è dell’associazione Latina Mater, presieduta da Bruno Bulgarelli, e il cui presidente onorario, Alfredo Loffredo, ha precisato che «desideriamo risvegliare in questa città il senso della cultura. È trascorso mezzo secolo, da quando la città ebbe il suo fulgore culturale con il “Premio Latina per il Tascabile”; poi si è interrotto, e non abbiamo più avuto eventi di quel livello. A Latina manca il senso dell’aggregazione, dell’appartenenza: ora un gruppo di amici ha deciso di costruire un percorso per dare un volto culturale alla città, sarà un percorso lungo e con difficoltà, ma noi ci impegneremo al massimo».

Il direttore organizzativo Lidano Grassucci ha posto l’attenzione sulla partecipazione degli studenti: «Le scuole sono il futuro. Abbiamo coinvolto il Liceo Artistico, l’istituto Vittorio Veneto-Salvemini, una scuola storica di Latina che si sta innovando, e anche il liceo musicale Manzoni, che cerca di dare nuova linfa e nuovo stimolo ai propri studenti. Vogliamo che nasca da qui una nuova cultura delle immagini, partendo da storia e tradizioni».

Una città, mille volti

Per l’ex dirigente scolastica Anna De Donato «Latina è una città particolare e vogliamo farla vedere nei suoi aspetti più belli, dal mare alla pianura ai monti». Al premio sono giunti i saluti anche due pontini celebri come il portiere Mattia Perin e del cantante Tiziano Ferro.

Le iscrizioni partiranno il 1 gennaio 2023, in tutto il mondo, con scadenza al 28 febbraio, mentre per gli eventi collaterali come mostre e concerti saranno utilizzati spazi centrali della città, anche attualmente inutilizzati, come l’ex Step di via Diaz, di proprietà della Camera di commercio.

Il valore complessivo dei premi è di 17.500 euro, di cui 10mila euro al primo classificato, 5mila al secondo, 2.500 al terzo; sono poi previste menzioni speciali per miglior luce, miglior composizione, miglior significato, nonché il Premio del pubblico.

Già attivo il sito web www.concorsointernazionalefotografia.it, al quale si possono reperire informazioni, scaricare il regolamento, trovare i contatti dell’organizzazione.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright