Rossella grida «Pensavate di farmi il paccotto sull’Urbanistica?» E Carlo convoca d’urgenza i suoi

Riunione d'urgenza oggi alle 15 per sbloccare il caso Urbanistica. Gli strilli in Commissione: Rossella chiusaroli «Pensavate di farmi il paccotto sull'Urbanistica?». Monticchio pretende le carte. Per vedere chi potrà costruire ed a chi è stato negato

La nuova linea Maginot da abbattere nei piani del sindaco Carlo panzer D’Alessandro è quella costruita per le ore 15 di oggi pomeriggio. L’hanno fortificata i consiglieri che intendono fare resistenza sul Piano di Rigenerazione Urbana: l’ex Piano Casa in cui si scrive cosa può essere buttato giù e ricostruito, quanti metri cubi in più ottengo se lo faccio in una zona degradata…

Carlo panzer D’Alessandro intende buttare giù quel muro usando le stesse armi e la stessa potenza di fuoco esibite lunedì sera nel Consiglio Comunale. Quello che solo a parole ha provato a bloccarlo sulla strada del dissesto nei conti cittadini. E invece è stato approvato come una passeggiata dei panzer di Guderian sulle terre di Polonia.

Il sindaco userà lo stesso schema. Semplice e micidiale: o ci state o ve ne andate a casa.

Questa volta però troverà un po’ più di resistenza. Quella che ieri ha incendiato le barricate nel corso della Commissione Urbanistica: doveva licenziare le linee guida sulla Rigenerazione Urbana. Invece ha rinviato la seduta al 3 luglio: ufficialmente «per approfondimenti». In realtà perché quella seduta stava diventando uno scannatoio politico ed amministrativo.

A cominciare dal principio. Ventiquattr’ore prima della riunione di Commissione, in pieno Consiglio Comunale sul dissesto, una mano amica ha fatto pervenire ad alcuni dei consiglieri comunali della maggioranza un foglietto. L’intestazione recitava Linee guida per l’approvazione del Piano di Rigenerazione Urbana. In pratica il procedimento avviato presso la Regione Lazio, con le opportune modifiche per adattarlo al territorio di Cassino.

I consiglieri hanno detto: ma in un momento così drammatico come fate a pensare all’Urbanistica? E chi lo manda questo foglio? Chi le ha decise queste modifiche e le aree da includere o escludere? Perché queste cose non sono state condivise con il Gruppo?

La risposta pare sia stata: Lui vi manda le Linee Guida e dice che devono passare.

 

Arriva il fatidico momento della riunione di Commissione. Claudio Monticchio (Lega) non tiene in minima considerazione i consigli dei cardiologi che lunedì mattina gli hanno raccomandato molta cautela. Invece strepita: chiede in continuazione dove siano le planimetrie che sollecita da settimane. Vuole vedere quali sono le zone rosse, chi potrà demolire e ricostruire e chi invece no. Chi è stato trattato da amico e chi invece no.

Monticchio si mette di traverso. Al punto che il tecnico gli risponde: Questa pratica non l’abbiamo sviluppata noi, ci arriva dall’esterno, non so cosa le devo dire…

Il consigliere allora alza lo sbarramento: Prendo atto che non ci sono le carte da me richieste, prima di votare voglio vedere quali sono le zone interessate. Pertanto, propongo un rinvio della seduta.

L’assessore Beniamino Papa tenta di costruire un passaggio di mediazione tra quello sbarramento. Il consigliere Alessio Ranaldi invece ci si lancia contro per abbatterlo: attacca la capogruppo di Forza Italia Rossella Chiusaroli. Le contesta: «Ma allora, se oggi pure tu avanzi perplessità, perché ci hai fatto approvare questo stesso documento in commissione Capigruppo?»

La capogruppo, dall’alto dei suoi 12 centimetri di tacco, guarda il consigliere e come Zeus dall’Olimpo lo fulmina dicendo: «Certo che l’ho fatto approvare. Perché in buona fede pensavo che qui in Commissione mi si spiegasse per bene il contenuto. Invece mi rendo conto che mi volete fare il paccotto. È vero che pensavate di farmi il paccotto?»

 

In Commissione c’è anche il vice presidente della Provincia Massimiliano Mignanelli, che a Cassino siede tra i banchi dell’opposizione. Avverte tutti che se il documento dovesse passare così come gli è stato portato, avvertirà subito il prefetto e ne chiederà l’intervento.

 

Inutile insistere. Rossella zeus Chiusaroli si schiera al fianco di Claudio resurrexit Monticchio, che ha già sull’altro fianco Massimiliano compagno Mignanelli. Con loro anche Rosario reset Franchitto. Tutti optano per il rinvio.

 

Oggi alle 15 Carlo panzer D’Alessandro, prima della riunione del Consiglio Comunale, vuole vedere la maggioranza. Per abbattere ogni resistenza. E far passare quel documento così come glielo hanno consegnato.

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright