Vacana e Quadrini, gli immortali delle “civiche”

Sempre eletti dal 2014, saranno gli unici due che proveranno ancora a centrare l’obiettivo in consiglio provinciale. Massimiliano Quadrini e Germano Caperna si fermano infatti. Ma intanto ci sono nuovi protagonisti nella galassia civica: per esempio Gianfranco Pizzutelli. Tutti i retroscena.

Per le provinciali di Frosinone saranno in campo almeno quattro liste civiche. Determinate ad eleggere un consigliere ognuna. E siccome la matematica non è un’opinione, se questo dovesse accadere, significherebbe che coalizioni e Partiti avrebbero bisogno di loro per qualunque tipo di maggioranza. I consiglieri provinciali sono 12.

Vacana l’immortale

Luigi Vacana, vicepresidente della Provincia, è eletto ininterrottamente dal 2014. Ci proverà per l’ennesima volta. Anzi, d’accordo con il presidente Antonio Pompeo, di liste civiche potrebbe schierarne due.

Intanto la sua. E poi un’altra dove Pompeo è intenzionato a mettere in campo esponenti come Massimiliano Mignanelli (già vice presidente, oggi consigliere comunale a Cassino e non nelle file Dem) e Giuseppe Virgili (consigliere comunale a Ferentino, avversario del sindaco Pompeo fino a pochi giorni fa, fresco di passaggio in maggioranza). (Leggi qui Virgili passa con il suo avversario: Pompeo è blindato).

Magari nessuna delle due liste avrebbe 12 candidati, ne bastano di meno. La ratio sta nel fatto di evitare sovrapposizioni tra candidati forti. E cercare quindi di ottimizzare il risultato.

Il mago Quadrini

L’amministrazione uscenbte

Ad una lista civica sta lavorando pure Gianluca Quadrini, il più votato due anni fa. Pure lui sempre eletto. E’ intenzionato a proseguire, esattamente come Vacana. Nel 2019 riuscì a stupire tutti. Stavolta è più difficile ma lui non impossibile. E per farlo sta cercando di mettere in campo una lista con il sostegno dei vari delusi del centrodestra, soprattutto lungo il binario che va da Forza Italia alla Lega.

Non ci sarà il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo. Fino ad un paio di giorni fa i rumors lo davano in squadra con il suo amico Quadrini e con il sindaco di Piedimonte San Germano Gioacchino Ferdinandi, tutti e tre con un lungo passato in Forza Italia. Rotondo nei giorni scorsi si è dimesso dall’incarico di responsabile Enti Locali della Lega ed aveva già pronto tutto l’armamentario per spostarsi con Quadrini. Provvidenziale per recuperare la situazione è stato un incontro con il coordinatore regionale Claudio Durigon, organizzato dal deputato Francesca Gerardi.

La lista civica del Polo

Gianfranco Pizzutelli, presidente nazionale del Polo Civico

Ad una lista civica per le provinciali sta lavorando anche Gianfranco Pizzutelli, leader del Polo Civico di Frosinone, che fra le altre cose esprime già il consigliere Igino Guglielmi. Ma sta preparando anche altri “colpi”.

Naturalmente i Partiti effettueranno lo sforzo massimo per cercare di presentare liste forti e competitive. Conviene a tutti.

Il Partito Democratico vuole confermare la leadership, ma dovrà fare attenzione all’offensiva di Fratelli d’Italia. Lega e Forza Italia però avranno la stessa determinazione.

Luigi Vacana e Gianluca Quadrini, come accennavamo prima, sono stati sempre eletti consiglieri provinciali dal 2014, da quando cioè è entrata in vigore la riforma Delrio. Saranno gli unici che avranno la possibilità di continuare. Perché gli altri due difficilmente saranno ancora della partita. Germano Caperna è stato sempre eletto nel Pd, anche se adesso milita in Italia Viva. Non si candiderà ancora al consiglio provinciale. Stesso discorso per il sindaco di Isola del Liri Massimiliano Quadrini, anche perché lui potrebbe essere il candidato alla presidenza del centrosinistra fra un anno, quando cioè terminerà il secondo mandato di Antonio Pompeo. Sempre che non presenti la propria opzione il sindaco di Cassino Enzo Salera.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright