E Valentina ne esce con le ossa rotte per davvero

Brutto incidente a Roma per la dirigente provinciale Pd Valentina Calcagni. Investita su Corso Francia mentre era in moto assieme al fratello è stata sbalzata per oltre due metri. Ricoverata in codice Rosso al Gemelli

Questa volta ne è uscita con le ossa rotte per davvero. Non in senso politico. Il dirigente provinciale del Partito Democratico di Frosinone Valentina Calcagni è viva per miracolo dopo essere stata investita da un’auto.

È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri in Corso Francia a Roma.

Vicinissima al senatore Francesco Scalia, dopo la decisione del parlamentare di lasciare la politica attiva e tornare ad occuparsi esclusivamente del suo studio legale, la dirigente provinciale Dem ha deciso di ritagliarsi un suo ruolo politico. In questi giorni è spesso nella Capitale per una serie di incontri. È stata avvistata spesso al Nazzareno. Al punto che lì ha pranzato giovedì insieme ad alcuni dirigenti nazionali di sponda Renziana.

Sabato pomeriggio percorreva Corso Francia sulla moto guidata dal fratello. Sono stati investiti da un’auto. A seguito dell’urto, la dirigente Dem è stata sbalzata di circa due metri.

Valentina Calcagni ed il fratello sono stati ricoverati in codice Rosso al Policlinico Agostino Gemelli.

Al termine delle visite del mattino la prognosi è stata sciolta. Sono state confermate fratture per entrambi i fratelli. Per Valentina c’è una lunga serie di micro lesioni ossee, il fratello verrà operato lunedì per la frattura della scapola.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright