Venturi e quella promessa non mantenuta… Turriziani? Tra 5 anni. Brighindi: riunione d’emergenza

Comunali di Frosinone. Norberto Venturi e quella promessa non mantenuta... Andrea Turriziani? Non mi candido a sindaco, magari tra 5 anni... Francesco Brighindi: riunione d'emergenza

Né bianco né nero. Nemmeno oggi è uscito fumo dal comignolo del dottor Norberto Venturi. Il segretario cittadino del Partito Democratico di Frosinone continua a non accendere il fuoco nella caldaia delle elezioni primarie. Tutti lo davano per uno dei protagonisti della conta interna al Pd per individuare il candidato sindaco. All’improvviso ha chiesto un po’ di tempo per rifletterci: continua a meditare da giorni.

 

Su cosa sta meditando il dottor Venturi? Su una frase che era sicuro di avere sentito da Francesco De Angelis poco prima dello scorso congresso provinciale. Il medico era convinto che il potentissimo signore delle preferenze gli avesse detto: «Fai convergere i tuoi voti su Simone Costanzo e noi ti candidiamo a sindaco alle prossime Comunali». In effetti i voti di Venturi hanno contribuito in modo pesante all’elezione di Costanzo a Segretario provinciale del Pd. Poi però, nelle settimane scorse, quando il medico è andato a mettere all’incasso la cambiale politica, De Angelis gli avrebbe risposto: «Il quadro è cambiato, Fabrizio Cristofari è rientrato nel Pd, io devo essere super partes»

 

Venturi medita di non candidarsi e di prolungare le sue riflessioni in cima al colle Aventino. Lo stesso sul quale si è ritirato l’ex sindaco Michele Marini. In giornata doveva andare a fargli visita a Roma il consigliere Andrea Turriziani durante una pausa del corso Fineco con il quale si sta aggiornando. Non ne ha avuto il tempo e si sono sentiti per telefono. Marini gli ha ribadito: «Non intendo votare Cristofari né alle primarie e nemmeno alle elezioni del 2017. Cristofari non dovevano farlo rientrare nel Pd dopo che cinque anni fa mi ha fatto perdere le elezioni, voltandomi le spalle a pochi giorni dal voto e andando a sostenere Marzi. Era il segretario cittadino del Partito in quel momento, come si fa a farlo rientrare? E come si fa a candidarlo? Ed aspettarsi che io lo voti pure?»

 

Simone Costanzo e Francesco De Angelis stanno facendo di tutto per recuperare sia Marini che Venturi. Magari candidando proprio Andrea Turriziani alle primarie nella speranza che lo appoggino contro Cristofari. Ma Turriziani, nel corso di una delle centinaia di telefonate fatte nel corso della giornata, ha detto ad uno dei suoi interlocutori: «Non mi candido, non ci sono le condizioni, senza l’appoggio di Michele sarebbe un’operazione contro di lui. Le carte me le gioco tutte tra cinque anni. E magari con Michele dalla mia parte».

 

A cercare di salvare il salvabile ci sta provando Francesco Brighindi. Il presidente cittadino del Pd ha preso in mano il vecchio manuale del buon dirigente di Partito ed ha convocato per venerdì prossimo una riunione. Ha chiamato il segretario politico Norberto Venturi, il capogruppo comunale ed ex sindaco Michele Marini, tutti i consiglieri comunali Pd in carica.

 

La sintesi di Brighindi nel convocare il gruppo è chiara. Ha detto in sostanza: ci siamo visti il 5 agosto ed in quell’incontro abbiamo stabilito che sul tavolo c’erano due possibili candidature, quella di Norberto venturi e quella del consigliere comunale Angelo Pizzutelli. Quel giorno ci siamo lasciati con l’intesa che i due potenziali candidati si sarebbero incontrati durante il mese di agosto ed avrebbero individuato tra loro quello che si sarebbe candidato. Se non fossero giunti da soli ad una sintesi, avremmo dato il nostro contributo al dibattito. In ultima analisi ci sarebbero state le primarie. Poi però la storia è cambiata. Ripartiamo da lì e cerchiamo di riannodare i fili.

 

A confermare la presenza al tavolo convocato da Brighini, per ora sono stati Michele Marini, Norberto Venturi, Angelo Pizzutelli il consigliere comunale Antonello Galassi. Ma potrebbe essere troppo tardi. Pizzutelli ormai, dato per assodato il ‘rompete le righe‘ ha già deciso di appoggiare Fabrizio Cristofari.

 

Su un punto però si potrebbe essere ancora in tempo: evitare al Pd di fare una figura barbina con le primarie. Perché una cosa è raggiungere una sintesi su un candidato rendendo inutili le primarie. Cosa diversa è annullare le primarie per assenza di candidati.

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright