Malore improvviso, il vice sindaco di Pontecorvo in elicottero a Roma

Il vice sindaco di Pontecorvo trasferito d'urgenza al San Camillo per un'ischemia cerebrale. Si sta valutando se intervenire. Il sindaco Rotondo: "Preghiamo per lei"

È al San Camillo di Roma ed i medici stanno valutando se e come intervenire chirurgicamente: il vice sindaco di Pontecorvo Nadia Belli ha avuto un’ischemia cerebrale transitoria, l’ostruzione momentanea di un vaso sanguigno che le ha provocato un’emorragia cerebrale.

È accaduto nel primo pomeriggio. I soccorsi sono stati immediati e con un elicottero la vice di Anselmo Rotondo è stata trasferita nella Capitale. Il nuovo assetto della rete di assistenza, modificato in base all’emergenza Covid-19, ha fatto puntare l’elicottero verso il San Camillo dove è stata trasferita la Stroke Unit alla quale fanno riferimento i casi in arrivo dal sud del Lazio.

I medici stanno valutando le conseguenze determinate dal malore, se siano tali da consentire un naturale riassorbimento o sia invece opportuno un intervento chirurgico.

Impegnata in prima fila in questa campagna elettorale per le Comunali di Pontecorvo, Nadia Belli (49 anni) non si era risparmiata nemmeno in questi giorni di emergenza legati alla pandemia.

“Siamo vicini alla famiglia. Preghiamo per Nadia” è stato l’unico commento del sindaco Anselmo Rotondo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright