Se la mia polizza alle Poste diventa carta straccia… (€conomia)

Il vocabolario di economia, con tutti i termini usati in questi giorni, resi semplici e comprensibili grazie alla penna di Antonello Antonellis.

Antonello Antonellis
Antonello Antonellis

Economista - Già consulente del Ministro delle Finanze

Sei miliardi di euro di perdite latenti, che potrebbero potenzialmente riversarsi nelle polizze e nei prodotti assicurativi e d’investimento dei clienti. È l’effetto dello spread sulle polizze di Poste Vita, secondo una simulazione effettuata da Poste Italiane sul proprio portafoglio di titoli di Stato.  La simulazione risale al 30 giugno, quando le contrattazioni si chiusero con lo spread a 238 punti base. Oggi è a ridosso di 300. Ma chi ha il compito di stabilire quanto è rischioso un investimento?

*

Le Agenzie di rating sono società private che hanno la funzione di esprimere la valutazione sul livello di affidabilità dei Titoli di Stato, delle obbligazioni emesse dagli Enti territoriali, come Regioni e Comuni, ed anche di quelle emesse sul Mercato da società private.

In sostanza, loro ci dicono se un Titolo che vogliamo comprare, dietro ricompensa di un interesse, sia affidabile o sia un Titolo di cui bisogna stare attenti perché chi lo ha emesso potrebbe non dare indietro i soldi.

Per dare questo giudizio, le Agenzie utilizzano una classificazione, generalmente in lettere, che va dal livello di massima affidabilità ai cosiddetti “junk bond”, Titoli spazzatura da cui bisogna stare lontani.

I criteri sono legati principalmente alla situazione economica, e di Bilancio, di chi emette il Titolo, ma molto incidono anche le aspettative future.

Il massimo livello di affidabilità viene assegnato ai Paesi con economie forti, e basso Debito Pubblico, come la Germania ed i Paesi del Nord Europa, mentre junk bond sono considerati i Titoli dei Paesi cosiddetti poveri.

E l’Italia?

In parallelo alla crisi dell’ultimo decennio, il nostro livello è sceso ai gradini più bassi, poco sopra a quello “spazzatura”, ma ancora affidabile. Identica valutazione per i Bond emessi dalla Regione Lazio. n(leggi qui Moody’s declassa il rating di 18 regioni. Ma conferma quello del Lazio)

Ma chi sono queste Agenzie, con così tanto potere, in grado di decidere le sorti di uno Stato?

Sono private, sei sono quelle più importanti, quattro targate USA, una europea ed una cinese, e periodicamente pubblicano le loro valutazioni, che influenzano i comportamenti degli investitori, e lo spread.

Nel caso di retrocessione a junk bond vi è l’obbligo, per alcuni di essi, come le banche secondo una direttiva della BCE, di vendere immediatamente questi titoli.

Immaginate cosa potrebbe succedere se i Titoli di uno Stato vengono ritenuti spazzatura: difficoltà a finanziarsi, crisi di liquidità, licenziamenti, servizi pubblici in crisi…

Ma sono affidabili queste Agenzie, ed i loro giudizi? Sicuramente sono ritenute molto qualificate negli ambienti finanziari ma, qualche volta, hanno emesso valutazioni sbagliate, come nel caso della Lehman Btrothers, valutata, dieci anni fa, affidabile il giorno prima del fallimento che diede inizio all’attuale crisi finanziaria.

È un’eccezione, tra le migliaia di valutazioni periodicamente pubblicate, ma, per chi vuole investire i propri risparmi, affiancare questi giudizi a quelli “a naso”, derivanti dall’università della strada, non è una cattiva idea.

D’altra parte Warren Buffet, il più importante investitore privato al mondo, racconta che lui decide su quali aziende investire in base ai consigli della moglie derivanti al carrello della spesa fatta esclusivamente al discount….