Fontana nazionale: con i resti, Cassino entra nell’Assemblea Pd

La roulette dei resti si ferma in provincia di Frosinone. E’ di Cassino il membro dell’Assemblea Nazionale Pd che doveva essere eletto nel Lazio con i migliori resti delle primarie di domenica scorsa.

La Commissione di Garanzia in serata ha fatto i conti. Ha stabilito che il tetto per raggiungere il seggio è di 2700 voti. La lista con i resti più alti (cioè quella che si è avvicinata di più al tetto senza però raggiungerlo) nel Lazio è quella del candidato Michele Emiliano. E nel Lazio, la provincia nella quale la mozione Emiliano aveva i resti più alti è Frosinone. Ha avuto 2.077 voti.

All’Assemblea Nazionale Pd entra quindi Salvatore Fontana, il capolista provinciale.

L’immobiliarista Cassinate si era candidato per protestare contro la Federazione provinciale Pd di Frosinone. E’ lui il grande accusatore di Francesco De Angelis e Francesco Scalia, che ritiene responsabili della sconfitta elettorale del centrosinistra alle scorse comunali di Cassino. Accusa respinta con argomentazioni precise da Scalia nel corso di un inteso confronto proprio con Fontana, leggi qui)

Alleato di Marino Fardelli fino alle settimane scorse, Fontana gli aveva contestato la mancanza di un candidato cassinate nel listone renziano per l’Assemblea Nazionale. E per questo aveva rotto, schierandosi in prima persona con Emiliano. (leggi qui)

Una battaglia che pare sia piaciuta anche alla inossidabile Signora della politica Cassinate: c’è chi giura sia scesa in campo per lui anche Anna Teresa Formisano, già responsabile della Segreteria Politica nazionale dell’Udc. C’è anche lei dietro a quei 2077 voti, pari al 9,6% che ora portano Salvatore Fontana nell’Assemblea Nazionale. Seduto accanto al suo grande accusato Francesco De Angelis.

 

TUTTI GLI ELETTI
Sono in tutto otto i membri dell’Assemblea Nazionale Pd eletti in provincia di Frosinone. Sei sono espressione del listone renziano che vedeva insieme tutte le componenti presenti in Ciociaria: De Angelis (area Orfini), Scalia (area Lotti), Pilozzi (area Migliore), Costanzo (area Astorre – Franceschini). Hanno eletto: sono entrati Francesco De Angelis, Barbara Caparrelli (area Scalia), Nazzareno Pilozzi, Sara Battisti (Orfini), Carmelo Messore (area Simone Costanzo), Francesca Gatta (area Scalia).

La mozione del ministro Andrea Orlando ha eletto Alessandra Maggiani (area Cuperlo).

Infine la mozione del governatore della Puglia Michele Emiliano entra con Salvatore Fontana.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright