Zicchieri nel cerchio magico, Durigon subentra nel Lazio

Incarico nazionale per il deputato Francesco Zicchieri. Entra nel 'cerchio magico' di Matteo Salvini. Lascerà il coordinamento Lazio. Al suo posto Durigon. Da lì lancerà la candidatura per il dopo Zingaretti

Nel cerchio magico. Non proprio al centro ma molto vicino. L’onorevole Francesco Zicchieri è in pole position per un ruolo strategico all’interno della nuova Segreteria Politica nazionale della Lega. A fare il suo nome è stato direttamente Matteo Salvini.

Il parlamentare di Terracina, eletto nel collegio Uninominale di Frosinone opererà a ridosso del Capitano e seguirà da vicino la formazione delle liste elettorali in tutta l’Italia.

Francesco Zicchieri © Imagoeconomica, Livio Anticoli

Lascerà l’incarico di Coordinatore Regionale della Lega. Ma continuerà a seguire i territori e ad operare a stretto contatto con loro ed il Lazio in particolare. Ad assumere la sua delega sarà l’ex sottosegretario Claudio Durigon che in questo modo unificherà la delega di Coordinatore del Lazio e di Roma. È il ruolo dal quale Durigon lancerà la sua candidatura al tavolo del centrodestra quando dovrà essere indicato lo sfidante per il ruolo ricoperto oggi da Nicola Zingaretti in Regione Lazio.

Prima di Zicchieri il tavolo per Roma

Prima però dovrà essere risolto il nodo di Roma Capitale. Stando alle indiscrezioni si riunisce domani il tavolo del Centrodestra. Rigorosamente da remoto, Silvio Berlusconi (Forza Italia), Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia) e Matteo Salvini affronteranno il nodo dei candidati sindaco nelle grandi città. Oltre Roma c’è da definire la candidatura a MilanoNapoliTorinoBologna e nei 21 capoluoghi. (Leggi qui Ora anche il tamburo dei Fratelli suona per Bertolaso).

Chiara Colosimo

Nella giornata di ieri si è riunito il vertice di Fratelli d’Italia. Secondo le indiscrezioni anticipate dal quotidiano Il Tempo uno dei nomi che verrà portato al tavolo è quello del consigliere regionale Chiara Colosimo. Al secondo mandato alla Pisana, organizzatrice di Atreju dal 2004, potrebbe essere il nome di bandiera che Giorgia Meloni farà agli alleati.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright