Zingaretti ha firmato, Macchitella commissario «Incontrerò i sindaci»

Pochi minuti prima delle 18 di oggi il governatore Nicola Zingaretti ha firmato il decreto con cui nomina il dottor Luigi Macchitella commissario straordinario della Asl di Frosinone.

Prenderà servizio giovedì. In agenda ha già fissato l’incontro con il direttore amministrativo Mario Piccoli Mazzini e con il direttore sanitario Roberto Testa. Manterrà entrambi al loro posto.

Per il neo commissario, l’Atto Aziendale (cioè la mappa con la suddivisione dei servizi sul territorio) «sembra ben fatto. Si tratta ora di applicarlo». E già questo è un segnale di discontinuità con il passato: Isabella Mastrobuono aveva detto ai sindaci che erano andati a sollecitare la realizzazione dei servizi previsti nell’ospedale di Anagni aveva risposto “Di quello che sta scritto sull’Atto Aziendale, in queste condizioni, non si può realizzare nulla

Un altro segnale lo si ricava sfogliando l’agenda. Dopo il confronto con i dirigenti, il Commissario ha previsto il confronto con l’assemblea dei sindaci: la stessa che ha affondato Isabella Mastrobuono con un voto bulgaro, 60 contro la sua conferma e solo 4 a favore. Il rapporto con i sindaci e con gli amministratori del territorio è stato il nervo scoperto durante la gestione Mastrobuono. Al punto da indurre il presidente della commissione Bilancio Mauro Buschini a dire «Per me vanno benissimo i manager indipendenti dalla politica ma se poi i risultati non arrivano siamo noi ad andare in giro e metterci la faccia».

Rispondendo alla redazione di Frosinone del quotidiano Il Messaggero, il dottor Macchitella ha rassicurato:

«Sono 19 anni che faccio questo lavoro e il presupposto principale è quello della massima apertura verso tutti. Voglio ascoltare tutti».
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright