Zingaretti che… Dire: «Senza Ue finiamo a pulire la scarpe a Cina e Usa»

Nicola Zingaretti torna ad attaccare il governo. "Un monocolore Lega con l'appoggio del M5S". Difende l'Europa. E dice che senza di lei l'Italia finirebbe a fare un lavoro dignitoso ma comunque da lustrascarpe ai grandi colossi

«Siamo di fronte a un Governo monocolore della Lega, guidato da Matteo Salvini e sostenuto da una maggioranza di parlamentari del Movimento 5 Stelle. E questo non può che portare alla paralisi, a trasferire il costo di questa paralisi sulle spalle delle famiglie italiane»: l’affondo parte dal governatore della Regione Lazio e candidato alla segreteria nazionale del Pd, Nicola Zingaretti. La he detto in esclusiva ai giornalisti dell’agenzia di stampa Dire, a margine di un convegno.

 

Nicola Zingaretti affonda sempre di più la lama su un Governo che si dichiara antieuropeo. Ed i cui leader frequentano i maggiori rappresentanti del sovranismo in Europa, nel cui programma c’è la disarticolazione dell’Unione.

Nel corso dello stesso convegno ha detto di trovare «stravagante e criminale anche solo un atteggiamento culturale antieuropeo».

 

Per Nicola Zingaretti, senza Europa andremmo in breve tempo a pulire le scarpe a Cina e Usa. «Soprattutto nella fase attuale abbiamo bisogno della dimensione europea e mediterranea, altrimenti dovremmo imparare a parlare il mandarino per relazionarci con il Sud del mondo. Se poi mettiamo a confronto la dimensione dell’Italia da sola con quella della Cina, degli Stati Uniti e dei Paesi arabi, è evidente come presto ci ritroveremo a dover fare un lavoro dignitossimo ma che è quello di pulire le scarpe a quei Paesi che verranno qui a produrre e ad investire le loro risorse».

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright