Siamo tutti fessi (Il caffè di Monia)

Elogio dei fessi. Sono quelli che mandano avanti il mondo. Senza i di loro, i furbi potrebbero fare nulla e non sarebbero più tali.

Monia Lauroni
Monia Lauroni

Scrivere per descrivere

Se chiedi a qualcuno quale sia la più grande risorsa del mondo, questi ti risponderà l’amore. Alcuni penseranno al petrolio, all’oro, all’acqua o al pollice opponibile. Io mi sono andata lentamente convincendo che la più grande risorsa dell’umanità siano i “fessi”, categoria alla quale poco orgogliosamente mi sento di appartenere.

È evidente che un fesso è una grande risorsa per chi fesso non è e che si rende conto benissimo che la vita si estingue in un solo giro di giostra e che se non mangi, bevi o copuli ora non mangerai, non berrai e non copulerai mai più.

Chi fesso non è diventa imprenditore, traendo spaventosi vantaggi dal lavoro di chi è fesso. Oppure, chi fesso non è, si “mette al servizio del paese”, occupandosi dei grandi temi della storia: la democrazia, la libertà, la lotta al comunismo, la lotta al capitalismo, la lotta al fascismo, la lotta all’immigrazione, il lavoro (dei fessi), il benessere (di chi fesso non è) e l’equità, spendendo limpide e assolate giornate negli antri polverosi delle istituzioni, mentre chi è fesso se ne va al mare con la famiglia.

Nel frattempo, nel fesso si forma la convinzione di essere un privilegiato, perché lui si riposa, mentre l’imprenditore o il politico si occupano di procurargli il sostentamento e di pensare per loro cose che avrebbero dovuto pensare. Per coltivare quella che sanno essere l’ unica vera risorsa del mondo, quelli che fessi non sono hanno messo a disposizione dei fessi una serie di strutture con una serie di accattivanti motti, particolarmente studiati per dare ai fessi una serie di alibi sempre validi per continuare nella loro fessitudine.

La struttura per fessi può essere a carattere religioso. Il motto: sii fesso oggi, ma poi sai che pacchia nel Regno dei Cieli!

Per i fessi non predisposti al misticismo, ci sono i motti ideologici: sii fesso oggi, ma poi sai che pacchia per i tuoi figli!

Se nemmeno il sol dell’avvenire è conciliabile, ci sono i Partiti politici. Motto: sii fesso oggi, poi sai che pacchia dopo le prossime elezioni!

Per quelli che sono più fessi dei fessi c’è un certo tipo di gioco o di sport. Tipo il calcio ad esempio: sii fesso oggi, ma poi sai che pacchia quando vinceremo lo scudetto!

Il fesso è una risorsa anche quando quelli che fessi non sono bisticciano perché nella spartizione non si sono messi d’accordo. Di solito capita nelle famiglie. Allora il fesso che si trova sempre in mezzo cerca di prendere una posizione con l’uno o con l’altro. E si prende le mazzate. Tutto questo mentre quelli della famiglia che fessi non sono si scambiano il segno della pace e decidono dove andare a cena insieme.

Il bello di tutto è che il fesso, quello che lavora per l’imprenditore, quello allo stadio, quello di famiglia è contento. Sono tutti contenti. Il fesso è la vera grande scoperta per l’umanità.

Altro che la ruota o il fuoco. Se non fosse per i fessi come me, il mondo non avrebbe più speranza e, quelli che fessi non sono, avrebbero dovuto accontentarsi delle loro vite anonime e grigie. Alla fine sono solo dettagli.