Dieci righe e il resto in edicola (giovedì 6 X 2016)

Ciociaria Oggi K2


La Procura torchia Fonte

Cassino Interrogatorio fiume per l’ex assessore dell’amministrazione Petrarcone sui presunti brogli elettorali. Il confronto è durato oltre quattro ore: la magistratura sta cercando di mettere insieme tutti i tasselli

Oltre quattro ore di interrogatorio per l’ex assessore comunale Igor Fonte, convocato come persona informata sui fatti dalla procura per fare chiarezza sui presunti brogli elettorali. L’ex assessore di casa Petrarcone, responsabile del servizio elettorale del Comune di Cassino durante l’amministrazione di centrosinistra, ha varcato la porta del sostituto procuratore Bulgarini Nomi stringendo tra le mani l’atto di convocazione e la sua borsa in pelle marrone. E solo intorno alle 19 e 30 ha lasciato il palazzo di giustizia. Ma senza rilasciare alcuna dichiarazione, sempre fermamente convinto che la magistratura possa fare chiarezza. Nonostante la segretezza delle informazioni è probabile che gli inquirenti vogliano vederci chiaro sulla modalità con cui avveniva la nomina degli scrutatori, sui criteri di selezione o sulla prassi seguita in caso di sostituzione o rinuncia. Un confronto lunghissimo a cui avrebbe fatto da contraltare anche una dettagliata ricostruzione documentale. E ora si attendono importanti sviluppi da parte dei magistrati.

 

Il sindaco del Pd caccia i profughi
Giuliano di Roma. Adriano Lampazzi firma l’ordinanza di sgombero dei 27 migranti ospitati nell’ex agriturismo. La cooperativa “Integra ” che gestisce l’accoglienza non ha ancora ricevuto il provvedimento. Esulta il centrodestra

Il sindaco Adriano Lampazzi ha firmato, il 4 ottobre, l’ordinanza che mette i profughi fuori dal paese. Non siamo in un Comune del nord leghista, ma in piena Ciociaria, esattamente a Giuliano di Roma. Dove l’amministrazione è targata Pd. Erano quarantuno i migranti giunti in paese, lo scorso agosto, per essere ospitati in un ex agriturismo di via Casale, lungo la provinciale che collega Giuliano di Roma a Prossedi. Africani e asiatici, tutti molto giovani, affidati all’associazione Integra Onlus dalla Prefettura di Frosinone. Poi quattordici di loro sono stati trasferiti in diversi centri di accoglienza della provincia. Sempre troppi, secondo il Comune. Da qui la battaglia per allontanarli dal Paese. Le condizioni igienico-sanitarie precarie hanno vinto sulla solidarietà

 

Cristofari varca il Rubicone
Verso le elezioni Il presidente dei medici rompe gli indugi: domani annuncerà la candidatura alle primarie. Il 20 novembre il duello con Norberto Venturi. Nel centrosinistra la politica delle alleanze è in alto mare

«Fabrizio Cristofari comunica che venerdì 7 ottobre (ndr: domani) alle ore 11.30, presso il Bar Minotti, terrà una conferenza stampa per annunciare la sua candidatura alle primarie del Pd del 20 novembre, per la scelta del candidato sindaco della città di Frosinone». Il dado è tratto: il presidente dell’ordine provinciale dei medici sarà candidato alle primarie dei Democrat. Varcando il Rubicone. Qualunque cosa possa succedere. Con o senza la pacificazione interna nel Pd. Cristofari ha deciso di rompere gli indugi forse perché ha sentito “puzza di bruciato”. Magari di un annullamento delle primarie. Da giorni nessuno fa il primo passo. Anzi, nessuno si muove. Al di là delle telefonate, degli incontri, dei confronti, delle cene, dei pranzi e perfino degli aperitivi, nel Partito Democratico la situazione non si sblocca. E anche se nessuno (…)

 

GLI ARTICOLI COMPLETI LI TROVI SUL GIORNALE IN EDICOLA DOMANI OPPURE PUOI SCARICARE DA QUI LA APP PER TUTTI I SERVIZI DI CIOCIARIA OGGI

 

 

provincia-2

Con un arsenale in casa
Arrestato dai carabinieri un 47enne. Deteneva una santabarbara. L’uomo deve anche rispondere di resistenza a pubblico ufficiale

E’ il caso di dire che la sua passione “scoppiava” d’amore. Peccato che fosse un sentimento contro legge. Perché il rischio dello scoppio che facesse eventualmente danni ad altri era molto alto. Così è finito nei guai un 47enne di Ferentino arrestato dai carabinieri a conclusione di alcuni servizi messi in campo relativamente al controllo delle armi e munizioni. Per questo motivo i militi dell’Arma si sono (…)

 

Rimborsi, i consiglieri passano all’incasso
L’Ente ha liquidato le somme relative ai mesi di giugno, luglio e agosto

I bei tempi sono finiti con la legge Delrio: addio alle indennità di carica e addio ai gettoni di presenza in commissione, che si potevano portare a casa semplicemente apponendo una firma di presenza (e c’era anche chi riusciva a partecipare fino a 5 commissioni in poche ore!). La riforma delle province ha imposto la gratuità delle cariche di presidente e consigliere, anche perché i medesimi, ora, sono necessariamente amministratori comunali con i relativi emolumenti o indennità. Ai consiglieri provinciali spetta però il rimborso delle spese vive sostenute per lo svolgimento del mandato e (…)

 

Pierpalo Segneri si prende il sostegno di ‘Scegli Frosinone’
Primarie per la città. Il disappunto di Ottaviani

La proposta è uscita fuori nel corso di una cena tra amici. C’erano i componenti del gruppo civico ‘Scegli Frosinone’ che in consiglio comunale è rappresentata dai consiglieri Valeria Morgia, Marco Ferrara e in giunta dall’assessore Flora Ferrazzoli. C’era anche Biagio Cacciola e Luigi Vacana (membro della Sinistra Italiana) molto vicini al gruppo. Voci di popolo parlando anche di una candidatura di Vacana alle prossime provinciali del 9 gennaio proprio con la civica Scegli Frosinone. Il punto di partenza del ragionamento sono state le ‘Primarie per la città’ provocazione lanciata nei giorni scorsi dal sindaco Nicola Ottaviani. Una eventuale candidatura da opporre al Sindaco uscente. All’inizio si era pensato ad Ilio Crescenti per convergere

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright