E’ la stampa, bellezza (i titoli di domenica 26 III 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Massacrato dal branco
Alatri Emanuele Morganti pestato a sangue e colpito alla testa con un arnese di ferro da un gruppo di italiani e albanesi. Il ventenne ricoverato a Roma lotta per la vita. Interrogate dai carabinieri oltre venti persone: è caccia ai responsabili

SINTESI
Una violenza inaudita, una ferocia animale e un ventenne in fin di vita. L’aggressione nei confronti di Emanuele Morganti è iniziata prima all’interno del Circolo Arci “Mirò Music Club” e poi sfociata in un pestaggio in piazza Regina Margherita, nel cuore del centro storico di Alatri. Trascinato fuori con violenza dai buttafuori albanesi, Emanuele è stato circondato dal branco che ha iniziato a picchiarlo con calci, pugni e un oggetto di ferro. Oltre venti persone si sono accanite contro il ragazzo, rimasto a terra in una pozza di sangue. Qualcuno ha chiamato i soccorsi e il ventenne è stato trasferito in eliambulanza all’ospedale Umberto I di Roma dove è stato operato e ora lotta tra la vita e la morte.

 

Catturato il camorrista evaso dal carcere

Frosinone È finita ieri sera a Recale la fuga di Alessandro Menditti

 

Alba di sangue dopo la discoteca

Frosinone. Schianto fatale sul tratto ciociaro dell’A1 nel territorio di Ferentino. La vittima è Nanda Morgia di 38 anni. Ferito l’amico alla guida del Fiat Doblò coinvolto nell’incidente con un tir che trasportava gpl

 

Il Comune si mette a dieta ferrea

Cassino. Tira aria di predissesto. Il sindaco D’Alessandro: «Basta con le telefonate e fotocopie solo in bianco e nero». Manovra finanziaria in assise. L’esecutivo è all’opera per evitare il default e ipotizza un aumento della tassa sui rifiuti

 

Abusivi: la città si spacca

Cassino. Le reazioni Sequestri della polizia per “chiudere” le attività commerciali non in regola. In tanti plaudono all’operazione ma molti pensano alle famiglie rimaste senza lavoro

 

Frosinone sfida la Spal. In palio c’è il primato

Scontro al vertice in Serie B, prima contro seconda, Spal contro Frosinone. Altissima la posta in gioco, i canarini hanno l’occasione di tornare primi, gli estensi di lanciarsi versola Serie A. Tantissimii tifosi al seguito della squadra ciociara. Si gioca alle 15, stadio Mazza

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

In fin di vita dopo il pestaggio/

Alatri. Emanuele Morganti, 20 anni, è rimasto vittima di una violenta aggressione. I carabinieri per tutta la giornata hanno ascoltato decine di testimoni per dare un nome ai responsabili dell’accaduto

SINTESI
Emanuele Morganti è rimasto vittima dell’inaudita aggressione nella nottata tra venerdì e sabato. Da una prima ricostruzione sembra sia stato colpito all’esterno di un locale con calci, pugni e una spranga. E’ stato trasportato al Policlinico “Umberto I°” di Roma dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico alla testa. Le sue condizioni sono disperate.

 

Catturato Menditti evaso dal carcere di Frosinone

Catturato dai carabinieri, a Caserta, Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone una settimana fa. L’uomo è stato sorpreso nella tarda serata di ieri a Recale, il suo paese.

 

Furgone si ribalta in A1, muore una donna /

Frosinone. A perdere la vita è stata Nanda Morgia, 38 anni, che rientrava da Roma

 

Simone Costanzo: «Dobbiamo cercare le ragioni di unità»

Il segretario provinciale del Partito Democratico interviene dopo la decisione di dimettersi dall’incarico di commissario cittadino, per oggettiva carenza degli elementi di base per comporre la spaccatura.

 

Frosinone club nella Fissc

Ferentino, riunione dei Centri di Coordinamento dei Tifosi di tutta l’Italia

 

La carica dei mille, avanti Frosinone

Calcio. Serie B. Alle ore 15 a Ferrara il big match tra i giallazzurri e la Spal. Settore ospiti tutto esaurito. Marino, senza Kragl, lancia l’assalto al primo posto. Una Città intera in trepida attesa

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Rissa, ragazzo in fin di vita
Pestaggio di gruppo fuori da un locale dopo un litigio davanti al bancone: grave. Emanuele Morganti, 20 anni, operato a Roma. Il sindaco: «Ma Alatri non è il Bronx»

SINTESI *
È stato colpito alla testa con una mazza e massacrato di botte da più persone fuori da un locale nel centro storico di Alatri. Ora Emanuele Morganti, 20 anni di Tecchiena, stagista in un’azienda del capoluogo, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Umberto I di Roma. Per le lesioni riportate, è stato sottoposto a un intervento chirurgico. I medici stanno facendo di tutto per salvargli la vita. È accaduto l’altra notte, intorno alle 2, in piazza Regina Margherita. Sul pestaggio sono subito scattate le indagini per risalire ai responsabili

 

Scontro in A1, muore una donna

La tragedia ieri mattina: furgone si ribalta dopo l’impatto con un Tir. Perde la vita Nanda Morgia, 38 anni, di Frosinone. La vittima stava tornando da Roma con un amico. Al vaglio
le cause dell’incidente: forse lo scoppio di un pneumatico

 

Ustionato mentre brucia l’erba, muore un anziano/

L’incidente a San Giuliano. A causa del vento l’uomo è rimasto avvolto dalle fiamme

 

Comune caos, il sindaco: «Non mi dimetto»

Tenuta della maggioranza a rischio dopo l’aula occupata dalle minoranze e le dimissioni dell’assessore del Pd Innocenzi. Martini: «L’arrivo di un commissario sarebbe un danno
enorme». Poi ha spiegato la strada per il rilancio di Atf

 

Centro storico a prova di effetti speciali. Almeno per un giorno/

Il progetto del gruppo “Interno 36”: musica, arti visive e nuove tecnologie per trasformare la parte alta

 

Più di mille tifosi ciociari oggi a Ferrara

Saranno oltre 1.100 i tifosi al seguito del Frosinone, impegnato oggi a Ferrara contro la capolista Spal, per il big match che vale il primato in Serie B. L’allenatore Marino appare ottimista.
 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Omicidio, l’ultima traccia di Umberto/

Delitto a Terracina. Scomparso il 15 marzo, c’è un vuoto temporale fino a due giorni fa. Una pista conduce al mondo della prostituzione. L’auto dell’anziano ucciso e incaprettato ritrovata nei pressi della Torre Pontina. Sentite alcune persone che frequentava in città

SINTESI
L’auto di Umberto Esposito, il sarto ucciso e il cui corpo è stato trovato a La Fiora, nelle campagne di Terracina, era abbandonata e vuota a Latina nei pressi della Torre Pontina. Il ritrovamento risale ad alcuni giorni dopo la denuncia di scomparsa presentata dai familiari, depositata lo scorso 16 marzo. Le indagini dei carabinieri sono concentrate sulla pista privata e sulle frequentazioni dell’ uomo che sarebbe venuto nel capoluogo pontino per incontrare alcune persone. Ieri intanto è stata eseguita l’ autopsia e non sembrano esserci segni di violenza. Gli investigatori stanno cercando di analizzare il periodo di tempo che va dalla sparizione al ritrovamento del corpo. Una pista conduce all’ ambiente della prostituzione.

 

Posti di lavoro in cambio di preferenze

Formia Gli amministratori sentiti dai carabinieri, negano tutto e c’è una querela per l’irruzione degli operai in Comune. Indagati per voto di scambio il sindaco Bartolomeo e l’ex assessore Tallerini. I fatti prima delle elezioni 2013

 

Giustizia, rebus sicurezza

Il caso. Nella sede distaccata del Tribunale di via Fabio Filzi non c’è sorveglianza nel fine settimana. La nota del sindacato inviata alla Procura Generale della Corte d’Appello

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Black flop
Roma è salva Dura prevenzione, sequestri di armi, espulsioni: per una volta lo Stato c’è. Evitati gli scontri. Poche persone al corteo dei centri sociali (ne fa più quello di Alemanno)

 

Raggi nera, la Merkel la snobba
Il sindaco infuriato col Tg1 e con i leader europei che non se la filano

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

L’Europa che ci piace
Un milione dal Papa nel giorno della triste festa Ue

 

Minniti ingabbia i black bloc
A Roma niente scontri: 300 fermati, foglio di via preventivo ai violenti. Il ministro garantisce l’ordine pubblico ai cortei anti – Europa.

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

«Vi supplico: date uno stipendio a Renzi»
Michele Anzaldi, capo della comunicazione del Rottamatore: «Merita almeno 4.000 euro al mese. Io guadagno più di lui»

 

A Cantone le carte dello scandalo su Fini
Al vaglio dell’Anticorruzione la società dei Corallo, che avrebbe girato soldi sospetti a Tulliani

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright