Forza Italia, «Sei fedele a Nicola? Allora firma qui»

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

ALESSANDRO REDIROSSI per L’INCHIESTA QUOTIDIANO

Un documento di fedeltà alla maggioranza Ottaviani e di impegno per il sostegno dell’attuale squadra di centrodestra che regge il Comune di Frosinone anche in vista delle elezioni della primavera 2017. È quello che gli esponenti cittadini di Forza Italia sottoporranno ai consiglieri della maggioranza del sindaco Nicola Ottaviani e agli assessori. Così è stato deciso ieri nel corso del coordinamento cittadino del partito, che si è svolto lunedì sera.

Presenti il coordinatore cittadino Giuseppe Scaccia, il consigliere comunale e provinciale Danilo Magliocchetti, il capogruppo consiliare Adriano Piacentini, i consiglieri comunali Luigi Benedetti e Sergio Verrelli. Assente giustificato il presidente del Consiglio comunale Franco Lunghi. Sul finale della riunione al coordinamento si è visto anche l’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Tagliaferri, che punta ad ottenere il ruolo vacante di vicesindaco nella Giunta Ottaviani.

Proprio la questione del nuovo vicesindaco è stata al centro della riunione di lunedì sera. È risaputo ormai che i nomi in pole position sono quelli degli assessori Fabio Tagliaferri, Carlo Gagliardi e Riccardo Mastrangeli. Ma più che di nomi nel coordinamento cittadino si è parlato del metodo di scelta, che potrebbe avere pesanti riflessi sugli equilibri presenti e futuri del centrodestra cittadino e della maggioranza Ottaviani.

È stato stabilito che per la scelta del vicesindaco il criterio fondamentale sarà quello che porta a un rafforzamento della maggioranza nel presente ma anche in vista delle elezioni della prossima primavera. Se, insomma, la nomina da vicesindaco potrà servire a rafforzare la coalizione del centrodestra è in quella direzione che andranno le scelte.

Durante il coordinamento Danilo Magliocchetti e Adriano Piacentini sono stati incaricati di sottoporre questo metodo di scelta del vicesindaco agli altri gruppi consiliari della maggioranza Ottaviani. Ora dunque verranno incontrati i vari gruppi per un confronto ed entro due settimane si dovrebbe arrivare a una scelta.

A quanto pare dovrebbero essere incontrati anche i consiglieri di Impegno civico (ufficialmente fuori dalla maggioranza). Infatti due di loro (Masecchia e Mansueto) hanno votato “sì” sul bilancio dell’amministrazione Ottaviani al contrario di Vincenzo Savo e Pasquale Cirillo (che sembra essere destinato ad altri lidi alle prossime amministrative). Chissà dunque che fra i tre contendenti (tagliaferri, Gagliardi e Mastrangeli), non sia un quarto nome a spuntarla. Fra le ipotesi c’è anche quella di poter concedere a un soggetto indicato dai due consiglieri di Impegno civico il nome del vicesindaco nel tentativo di riportarli in maniera convinta nella maggioranza ora e in vista delle amministrative 2017.

È proprio questo uno dei punti cruciali. Nelle prossime due settimane ci saranno i confronti degli esponenti di Forza Italia con i vari consiglieri e gruppi consiliari. Se ci sarà l’accordo per il metodo scelto per la nomina del vicesindaco verrà poi sottoposto alle varie forze della maggioranza e agli assessori in Giunta un documento di fedeltà alla maggioranza Ottaviani.

Un po’ quello che il capogruppo azzurro Piacentini aveva detto in un’intervista a L’Inchiesta dello scorso 7 aprile. «Ci sono forze che sono con noi al governo di Frosinone ma corrono altrove nelle prossime amministrative sul territorio. Frosinone ora deve recuperare la centralità politica – aveva detto – siamo stanchi di quello che sta accadendo. Facciamo scelte politiche sugli assessori tirando dentro persone di altre idee e altre posizioni: è ora di finirla. Ci vuole chiarezza. Non vorrei essere profeta, ma tutto questo mi sembra prodromico a qualche altra operazione in prossimità della fine della consiliatura».

Il riferimento era all’Ncd di Alfredo Pallone, che alle amministrative sul territorio correrà con il Pd ma che a Frosinone è nella maggioranza di Ottaviani. Pallone è protagonista da settimane di continui incontri e tavoli politici con esponenti del Pd nel capoluogo, anche per parlare delle elezioni del 2017. Cosa faranno ora il gruppo consiliare di Ncd a Frosinone (composto dai consiglieri Fulvio Benedetti, Igino Guglielmi, Vincenzo Gentile) e gli assessori espressi dal gruppo (Testa e Cameracanna) messi alle strette dal documento di fedeltà alla maggioranza? Alcuni consiglieri e assesori del gruppo Ncd sono poi molto legati a Gianfranco Pizzutelli, che si starebbe organizzando già con due liste civiche per le prossime elezioni, anche se non è ancora chiaro se a sostegno del candidato di centrodestra o di centrosinistra. Si dovrà quindi giocare ora a carte scoperte.
TIntanto, durante il vertice di Forza Italia, Ottaviani non ha ancora confermato ufficialmente la sua ricandidatura. L’impressione è che stia ancora fiutando qualche possibile occasione per andare alla Camera, prima di sciogliere definitivamente la riserva.

 

COMPRA IN EDICOLA UNA COPIA DE L’INCHIESTA

logo_inchiesta

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright