I titoli dei quotidiani di venerdì 20 aprile 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina venerdì 20 aprile 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina venerdì 20 aprile 2018 e anticipati da Alessioporcu.it

*

*

provincia-2(direttore Dario Facci)

Quattro anni di botte alla madre
Frosinone. Arrestato un trentenne che deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Da aprile 2014 l’uomo avrebbe vessato la donna per la droga

SINOSSI
Ancora una brutta storia di degrado affettivo ed umano per legato all’uso di sostanze stupefacenti. Protagonista della vicenda è un trentenne frusinate che, secondo quanto accertato dai carabinieri, dal 2014 avrebbe picchiato la mamma per ottenere i soldi utili a comprare la droga. Una brutta vicenda che ha portato i carabinieri a chiedere ed ottenere l’emissione di un provvedimento restrittivo in carcere per l’uomo.

Rapine ai distributori, sgominata la banda
Cassinate. I Carabinieri hanno chiuso le indagini e fermato tre persone

 

Due funzionari rinviati a giudizio
Roccasecca. Per la tragica morte avvenuta nel 2014 di una coppia nel sottopassaggio allagato. Per la Procura sarebbero responsabili di omessa vigilanza

 

Il Centrodestra candida Natalia e il Pd si spacca
Il centrodestra compatto punta sul candidato sindaco Daniele Natalia. Ieri la conferenza. Oggi il Pd scioglie la riserva ma il partito va in frantumi. Ennesimo scontro interno tra la dirigenza provinciale e la segreteria anagnina

 

Otto idee per ripartire
Le proposte di Federlazio ai consiglieri regionali.

 

Frosinone verso l’Empoli. In città sale già la febbre
Bardi, solo contusione. Squalificato Brighenti

 

*


(direttore Stefano Di Scanno)

Il Consiglio su Acea alimenta solo spaccature
Tutti concordi nel dire che il gestore privato deve andare via, ma è ancora lontana una strategia concordata tra amministratori e comitati civici. Divisi anche tra di loro

 

Borgomeo: a regime Saxa Grestone potrà fare altre assunzioni
Di Berardino, prima uscita ciociara nel segno dell’economia circolare. Il nuovo assessore regionale al Lavoro è stato ospite della Saxa Gres di Anagni insieme al prefetto di Frosinone Zarrilli. Considerato strategico il sito di Roccasecca per il quale, a regime, potrebbe esserci un incremento d’organico. Tornato prepotentemente d’attualità il blocco delle autorizzazioni ambientali che rischia di danneggiare imprese e dipendenti

 

Frosinone, ora il Pd tenta la strada del ritorno tra la gente
Il report del primo incontro della “segreteria itinerante” del circolo del Capoluogo, nata con l’obiettivo di restituire credibilità e forza ad un’azione politica al fianco dei cittadini

 

Rapine e fughe ad alta velocità
Cassinate / Unavano una Yamaha R6 per piombare sul bersaglio, colpire e svanire. Tre giovani di Sant’Apollinare, San Vittore del Lazio e Rocca d’Evandro sono stati fermati dai carabinieri perché ritenuti autori di sei colpi messi a segno utilizzando una moto sportiva

 

Ex capo dei vigili e tecnico a processo per i coniugi morti nel sottopasso
Roccasecca. Ne era stata disposta la chiusura, ma una transenna mobile non bastò a fermare l’auto dei coniugi Sardelli

 

Grande impresa nel mirino. Il Frosinone in ritiro a Roma, parte l’assalto all’Empoli
Inserto Sport

 

*

 

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

“Alt” ai rapinatori in motocicletta
I carabinieri fermano la banda della Yamaha R/6: in carcere Giovanni Gelfusa, Stefano D’Alessandro e Luca Rafaeli. Sei episodi tra Cassino, Cervaro, San Vittore, Rocca d’Evandro e Spigno Saturnia. Colpivano le attività in orario di chiusura

SINOSSI
Non potranno più sfrecciare dopo ogni rapina a bordo delle loro motociclette. I carabinieri fermano i rapinatori dei distributori di benzina, tutti giovani del Cassinate. A loro sono stati attribuiti sei colpi commessi a partire dal settembre del 2017 ai danni di altrettanti distributori di benzina o supermarket con un modus operandi ben riconoscibile: entrare in azione alla chiusura delle attività, far intravedere una pistola e in poco tempo portare via soldi, gratta e vinci e persino cellulari. A tradirli è stato anche l’ accento.

E ora giustizia per Gloria
Frosinone. Concluse le indagini preliminari della procura di Latina sulla ragazza uccisa di botte ad agosto. Il cognato e la cugina della Pompili accusati delle violenze che ne causarono la morte. Maltrattati anche i bimbi

 

Morganti, oggi la decisione della Corte
Omicidio di Alatri. Quasi certamente si tornerà nel capoluogo per l’udienza preliminare. Poi toccherà alla giuria popolare. La Cassazione ha affrontato la richiesta della difesa di spostare il processo altrove per legittimo sospetto

 

Campo Coni, l’idea Isee non piace
Malcontento per l’aumento. L’assessore allo sport Sementilli: «Agevolazioni, fino all’esenzione, in base al reddito». Roberto Ceccarelli dell’Atletica Frosinone non ci sta: «Le docce non funzionano da giorni. Proposta insoddisfacente»

 

Acqua, tanto rumore per nulla
Cassino. L’assise straordinaria sul caso non porta risvolti: solo urla e accuse. E alla fine vince il populismo. Seduta infuocata anche sulla vertenza ausiliari che oggi potrebbe arrivare a una svolta nel vertice tra la nuova società e i sindacati

 

Frosinone deciso a compiere l’impresa
Canarini da ieri mattina in campo per preparare al meglio la sfida di lunedì contro la capolista. Dopo la seduta odierna di nuovo a Roma in ritiro

 

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Rapine in serie, tre in carcere

Sei colpi tra il Cassinate, l’Alto Casertano e il Sud Pontino avvenuti in tre mesi. Giovani sottoposti a fermo, operazione dei carabinieri. Inchiesta iniziata in autunno.

SINOSSI

Sono accusati di aver commesso sei rapine in tre mesi ai danni di distributori di carburanti, tabacchi e supermercati. Colpi avvenuti tra il Cassinate, l’Alto Casertano e il Sud Pontino. All’alba di ieri tre giovani del Cassinate sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria. Nei loro confronti vengono ipotizzati, a vario titolo, i reati di rapina, sequestro di persona in concorso, detenzione e porto di armi illegali, truffa ed estorsione. Sono finiti in carcere: a breve l’udienza di convalida del fermo.

 

Gloria uccisa, le aggressioni anche ai figli

Lei veniva costretta a prostituirsi e per questo picchiata abitualmente, ma le aggressioni avvenivano anche ai danni dei suoi figli, di 3 e 5 anni. Questo il quadro dei maltrattamenti che emerge nell’avviso di chiusa inchiesta su Gloria Pompili, la 23enne di Frosinone morta lo scorso 27 agosto sulla Monti Lepini a seguito delle botte ricevute dalla cugina Loide Del Prete e dal compagno egiziano di quest’ultima. Indagato anche il marito egiziano della vittima

 

Pullman senza revisione e assicurazione, caos e multa prima della gita

I controlli della polizia sui bus in partenza dal “Bragaglia”. La ricerca: in Ciociaria un terzo dei mezzi non è in regola

 

E’ ufficiale: Natalia candidato a sindaco

Daniele Natalia, l’ex consigliere comunale di Forza Italia, è il candidato a sindaco del centrodestra unito in vista delle elezioni comunali che si terranno ad Anagni il prossimo 10 giugno.

 

La scuola di Silvio Orlando, aspettando Beppe Grillo

Nel fine settimana tanti gli appuntamenti con la musica live nei locali della Ciociaria. Torna anche il teatro al Nestor di Frosinone. All’Antares di Ceccano l’Atto primo

 

Frosinone-Empoli, si punta al sold out

Sale la febbre per il big match di lunedì al Benito Stirpe tra il Frosinone e l’Empoli: i biglietti per la partitissima di lunedì sera, stanno andando a ruba. Fino a ieri sera, compresi i 6.963 abbonati, il numerodegli spettatori aveva già superato quota 11.000.

 

*

 

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Il sistema delle coop falsava tutto
Inchiesta Arpalo. Pasquale Maietta si avvale della facoltà di non rispondere, attesa per la perizia sulla compatibilità col carcere. L’effetto collaterale del mancato versamento di tasse e contributi, beffati quasi duemila dipendenti delle aziende spolpate

 

Pugliese svela il metodo estorsivo
Citato come teste nel processo a Pupetto e Samuele, ha confermato: «La gente paga, ha paura dei Di Silvio». Il collaboratore di giustizia ieri ha esordito in Tribunale, collegato in videoconferenza da una località segreta

 

Delitto di Gloria, indagine chiusa
La Procura definisce i contorni dell’omicidio della giovane prostituta avvenuto ad agosto 2017. Gli inquirenti contestano l’aggravante della crudeltà

 

*

 

Il Tempo K2(direttore Gianmarco Chiocci)

Arrivederci Rom
Per coprire il clamoroso flop del piano sugli sgomberi dei campi annuncio choc della Raggi: «Rimpatri assistiti» per il popolo nomade

 

Accordo vicino ma Di Maio gela il centrodestra
L’accordo con il M5S, almeno stando all’ottimismo sbandierato nel primo pomeriggio di ieri da Matteo Salvini, sembrava a portata di mano. Poi Luigi Di Maio ha gelato il leader della Lega e ribadito tutti i suoi paletti: no a un tavolo con Forza Italia, contratto di governo solo con il partito di via Bellerio. Una novità rispetto al passato, tuttavia, c’è: il capo politico dei 5 stelle apre a un governo, guidato da lui, ma che abbia il sostegno di Berlusconi e Meloni. Il che significa appoggio esterno

 

*

 

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Berlusconi non fa il servo
Nessuna svolta: M5s chiede l’appoggio esterno, ma il Cavaliere rifiuta. E Salvini ora accelera: basta giochini, a me il mandato

 

Patente e multe: adesso si può barare
Né multa né decurtazione punti se non si dichiara chi era al volante

 

*

 

(direttore Maurizio Belpietro)

Giravolta a 5 stelle. Più vicino il governo con il centrodestra
Spaventato dall’ombra di Fico, Di Maio accetta l’appoggio di Berlusconi: «Ma il contratto lo firmiamo solo io e Salvini». E il premier chi sarà? Caccia a una figura terza

 

Dopo 78 anni torna a casa la salma del marinaio abbandonato in Sudan
Consegnata all’ambasciatore italiano la salma del marinaio Carlo Acefalo, abbandonata in Sudan da 78 anni.

 

*

 

(direttore Claudio Cerasa)

Il dramma del grillismo
Una telefonata Di Maio-Salvini innesca un gioco di equivoci che allude all’accordo anche con FI. Mosse, tic, guai

 

Il governo del commissariamento
Bilanciamento, non cambiamento. Banche, cancellerie, sindacati, imprenditori, ambasciate, vescovi. Chi sostiene il tentativo di Mattarella di mettere a tutti i costi un Berlusconi o un Renzi tra le ruote dei pericolosi populismi alla Di Maio e Salvini

 

*
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright