È la stampa, bellezza (i titoli di domenica 1 X 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 1 ottobre 2017 e anticipati da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 1 ottobre 2017 e anticipati da Alessioporcu.it

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Processo alla notte brava di Mario
Alatri Uno dei tre arrestati per l’omicidio Morganti era stato fermato la sera prima a Roma e scarcerato l’indomani Castagnacci e tre suoi amici a giudizio per droga proprio per quell’episodio. Il caso finito anche davanti al Csm

SINOSSI
La notte prima dell’omicidio Morganti, Mario Castagnacci era agli arresti. Fermato per droga, in compagnia dei suoi tre coinquilini. Ora per quel fatto il quartetto domani dovrà subire un processo. E non sarà un processo come gli altri. Mario Castagnacci è uno degli arrestati per il delitto di Emanuele Morganti. Il giorno prima dell’aggressione mortale al giovane di Tecchiena, Castagnacci e tre suoi amici erano agli arresti, a Roma. Bloccati dai carabinieri. In casa avevano cocaina, marijuana, hashish e crack. Uso personale disse il difensore. Il pm non chiese misure restrittive, per cui il giudice decise la scarcerazione in attesa della celebrazione del processo. Nessuno allora poteva immaginare cosa sarebbe successo la sera stessa. Con l’arrivo di Castagnacci ad Alatri, al Miro music club. Dove c’era anche Emanuele. La scarcerazione finì anche al Csm.

Spacciano nella casa del popolo

Cassino. Hashish e marijuana occultati in un borsello nascosto all’ultimo piano del Comune. Maxi sequestro. La vendita al dettaglio avveniva sulle scale del palazzo municipale: pusher e clienti a secco. Caccia ai “cani sciolti”

Convento conteso, no del Tar al vescovo

Vicalvi Braccio di ferro sulla struttura annessa alla chiesa di San Francesco dopo la partenza dell’ultimo frate. Il sindaco ne rivendica la proprietà in base a un antico atto. E ordina lo sgombero di tutti gli arredi

Pallone: «Mai interpellati dal Pd, meglio così»

Il coordinatore regionale di Alternativa Popolare gela tutti sulle alleanze.
«La candidatura spetta a Forza Italia»: La svolta Mario Abbruzzese in contropiede: «Il presidente della Regione lo indichiamo noi»

Riccardo Roscia perde la poltrona

Pontecorvo La maggioranza vota all’unanimità l’estromissione del capogruppo dal Consiglio. Al suo posto Folcarelli. Anselmo Rotondo parla di un atto dovuto e non contro la persona. L’ex primo cittadino annuncia ricorso

Laurea, Leone non “ruggisce”

Fuoco incrociato sul dissesto Cassino In assise depennato il punto sul curriculum dell’assessore Crac e commissione d’inchiesta: il sindaco bacchetta le opposizioni

«Vogliamo la vittoria per regalarla ai tifosi e alla proprietà»

Longo «La gara del debutto al “Benito Stirpe” sarà molto impegnativa. Con l’aiuto dei supporter faremo del tutto per conquistare i tre punti»

 

provincia-2

(direttore Dario Facci)

Un fiume di droga
Cronaca. Arresti e sequestri. A Frosinone la Villa Comunale diventa piazza di spaccio. A Cassino hashish nascosto in Comune. A Fumone trovata serra di marijuana

SINOSSI
Polizia e Carabinieri hanno portato alla luce, nelle ultime 24 ore, situazioni davvero allarmanti in tutta la provincia. A Frosinone, gli agenti della Questura sono intervenuti nella Villa comunale, divenuta nuova piazza di spaccio davanti agli occhi dei bambini. A Cassino, sempre la Polizia ha recuperato mezzo chilo di sostanza stupefacente nei piloni esterni del Palazzo comunale. A Fumone, i Carabinieri hanno sequestrato 30 piante di marijuana.

La scudisciata sulle terga del piattume
L’editoriale del direttore Dario Facci. * Frosinone è la quindicesima città del Lazio per numero di abitanti. A parte Roma, è sopravanzata da Latina, Guidonia, Fiumicino, Aprilia, Viterbo, Pomezia, Tivoli, Anzio, Velletri, Civitavecchia, Ardea, Nettuno e Rieti. Frosinone ha solo 300 abitanti più di Terracina e circa 3000 più di Marino. Se guardiamo la classifica delle città laziali per estensione il capoluogo ciociaro, con i suoi 47 chilometri quadrati, è talmente indietro che nella maggior parte dei casi non compare. Al confronto con gli altri capoluoghi del Lazio (…)

L’ex sindaco Roscia fuori dal Consiglio per incompatibilità
Pontecorvo. Entra Folcarelli. Riccardo Roscia non è più un consigliere comunale di Pontecorvo. Ieri mattina, infatti, con l’ultimo passaggio nell’aula consiliare, l’Assise ha deliberato la sua decadenza per incompatibilità. A favore del provvedimento ci sono stati gli 11 voti della maggioranza, mentre la minoranza, compatta, non è andata in aula. L’ex sindaco potrà comunque ricorrere al Tribunale.

Cambia il vicesindaco nella nuova Giunta annunciata da Bassetta
Anagni. Bassetta firma i decreti e annuncia novità nel nuovo Esecutivo

Morto Giovanni B.Proja. Era canonico della basilica lateranense
M.S.G. Campano. 100 anni compiuti il 14 giugno scorso. Ne ha dato notizia il giornale on line Roma Sette. “Era ricoverato da poco più di un anno nella casa di cura Villa Luisa, dove lo aveva raggiunto, in occasione del giro di boa del secolo, anche la visita dell’allora cardinale vicario Agostino Vallini,

Frenano le avversarie e il Frosinone può andare in fuga solitaria
Serie B. Canarini pronti a volare da soli in vetta

 

Messaggero K2

(direttore Luciano D’Arpino)

«Stadio, così si eviterà il caos»
Dopo le criticità registrate per la viabilità nel giorno dell’inaugurazione dell’impianto il questore sollecita l’attivazione di navette. «Giovedì troppi ingorghi e lamentele»

SINOSSI
L’utilizzo di navette di collegamento con il nuovo stadio per ridurre i disagi ed evitare criticità per la viabilità sulla Monti Lepini e nella zona del Casaleno. È questa la soluzione finita al centro del tavolo tecnico che si è riunito ieri in Questura in vista della sfida di domani sera, la prima nel nuovo impianto che ospiterà le partite del Frosinone. «Giovedì ci sono stati ingorghi e lamentele per il parcheggio dell’ospedale stracolmo» ha spiegato il questore. Sulla soluzione navette è al lavoro anche il sindaco.

 

Droga nascosta nella scala del Comune
Mezzo chilo tra hashish e marijuana trovato in una pertinenza esterna del palazzo municipale mentre era in corso il Consiglio. L’operazione della polizia con l’ausilio delle unità cinofile. Al vaglio le immagini del circuito di videosorveglianza
/

 

Il paese di Cicerone piace agli stranieri, le case fanno gola

È tra i centri più gettonati nel Lazio per americani, tedeschi e inglesi che cercano una fuga tra storia e natura

 

Comune, ipotesi mini rimpasto per la Giunta

Anagni. Secondo indiscrezioni trapelate da alcuni esponenti della maggioranza, già entro domani dovrebbe essere convocata la nuova Giunta, per riprendere il normale iter amministrativo.

 

Roscia, la maggioranza vota la decadenza

Pontecorvo. Il Consiglio comunale di Pontecorvo, con 11 voti a favore (la maggioranza compatta), ha votato la decadenza del consigliere comunale Riccardo Roscia. Si è concluso ieri mattina l’iter avviato lo scorso agosto

 

«Frosinone, voglio equilibrio e freddezza»

Saranno più di diecimila i tifosi ad assistere alla sfida tra il Frosinone e la Cremonese, prima gara ufficiale nel nuovo stadio. «La squadra dovrà essere brava a gestire l’entusiasmo che si vivrà sugli spalti» ha detto Longo. In attacco, con il 3-5-2, agiranno Dionisi e Ciano.

 

Latina Oggi K2

(direttore Alessandro Panigutti)

Le mani sul «sistema Cisterna»
L’inchiesta Il sequestro dei beni degli imprenditori Gianni Savo e Rocco Marcianò. riapre un filone investigativo già visto. Dalla supermanager in gonnella agli ultimi prestanome si stringe il cerchio su un giro di insospettabili colletti bianchi

SINOSSI
Sono Gianni Savo, 62 anni di Cisterna, e Rocco Marcianò, 55 anni di Aprilia, i due imprenditori finiti nel mirino della Guardia di Finanza e destinatari del provvedimento di sequestro dei beni firmato dal giudice Mara Mattioli su richiesta del sostituto procuratore Valerio De Luca. Per entrambi e per il commercialista Eugenio D., 58 anni di Latina, ci sono le accuse di evasione fiscale e di autoriciclaggio. I continui passaggi di proprietà e di intestazione di società spogliate dei beni richiama un sistema che lo stesso sostituto procuratore De Luca sta inseguendo da mesi e che porta ad un gruppo di imprenditori e professionisti che si muovono soprattutto nella zona di Cisterna.

Dalla cava emergono i fusti
Aprilia. Sotto ai rifiuti interrati anche bidoni, ora si deve capire che cosa contengono La scoperta effettuata durante i prelievi nell’area sotto sequestro in via Corta

La grande incognita del Palabianchini

Il caso. Per la piscina scoperta di via dei Mille il Pd incalza la maggioranza: subito un consiglio comunale. Entro il 15 ottobre si devono completare i lavori nell’impianto. Il volley appeso ad un filo

Il Tempo K2

(direttore Gianmarco Chiocci)

L’Atac prende le multe e non le paga
L’inchiesta. La Corte dei conti indaga su 600mila euro di contravvenzioni elevati agli autisti. Altro che passeggeri che fanno il viaggio a sbafo: i veri portoghesi sono i vertici dell’azienda

Ma i sindacati sono da rifornare o no?
Di Maio dichiara guerra all triplice: “Cambino o ci penseremo noi”

il-giornale

(direttore Alessandro Sallusti)

Ecco chi è il mandante dell’agguato a Berlusconi Trame a 5 stelle. Vertici segreti tra Grillo e Davigo dietro la legge per fare fuori il Cavaliere dalla vita politica

L’Italia butta via un tesoro
Non fa affari con la cultura

(direttore Maurizio Belpietro)

I racconti delle bambine violentate dal pedofilo
Il maniaco dell’ascensore lasciato libero. I pedinamenti, i coltelli, gli assalti. Nella sentenza che lo condannò dieci anni fa, l’odissea delle vittime di Edgar Bianchi, l’uomo scarcerato anzitempo che ha stuprato di nuovo

Famiglia tradita dal governo, «Avvenire» lo ammette
Perfino il giornale dei vescovi riconosce che la conferenza con la Boschi e Padoan è stata un flop: tante chiacchiere, niente soldi

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright