E’ la stampa, bellezza (i titoli di giovedì 15 VI 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 15 giugno 2017 e anticipati da Alessioporcu.it

 

 

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Pamela finisce dietro le sbarre
Ceprano. La ventisettenne che ha confessato di aver ucciso il compagno Felice Lisi è stata condotta nel carcere di Rebibbia. Il sostituto procuratore Rita Caracuzzo ha emesso il fermo di indiziato di delitto nei confronti della ragazza originaria di Alatri

SINOSSI
Fermo di indiziato di delitto per Pamela Celani, 27 anni, accompagnata nel carcere di Rebibbia al termine delle previste formalità di rito e dopo l’interrogato – rio di garanzia da parte del Gip, Francesco Mancini. La giovane, originaria di Alatri, martedì ha confessato l’omicidio del fidanzato Felice Lisi, 24 anni. Stretta da rimorso e incastrata dalle risultante dell’esame condotto dal Ris lunedì nell’abitazione di via Guardaluna a Ceprano, dove è avvenuto il delitto, Pamela ha dichiarato di aver sferrato lei il fendente mortale al cuore contro il compagno, con cui viveva da qualche mese proprio nella casa dove il 31 maggio scorso i carabinieri hanno trovato il ventiquattrenne sul pavimento con accanto un coltello da cucina. Si attende ora l’esito della perizia psichiatrica e sulla base della quale si deciderà anche una diversa collocazione della ragazza

 

Urbanistica, via Acanfora

Comune Terremoto al settore della pianificazione: disposto il licenziamento del dirigente con effetto immediato. Il segretario generale Angelo Scimé spiega la situazione: «Si tratta di un procedimento disciplinare cautelare»

 

Democrat, la protesta dilaga /

Il segretario cittadino Norberto Venturi: «Mobilitazione alle primarie, non alle elezioni comunali». «Veniamo da una serie lunghissima di sconfitte, è impossibile pensare di andare avanti in questo modo»

 

Ossessionato dalla prof: in manette/

Ferentino Cinquantaduenne frequenta la scuola serale e si innamora della docente tempestandola di sms e telefonate. La donna esausta si era già rivolta ai carabinieri che, dopo il divieto di avvicinamento, ora hanno arrestato l’uomo

 

Mantenimento col… trucco

Cassino. Spese extra falsate. Tra gli scontrini inseriti prodotti cosmetici e creme. A cadere nel tranello anche un ex marito della città martire. Il caso non è isolato

 

Per il futuro del Frosinone. Stirpe riparte dalla sconfitta/

La conferenza. Il patron traccia la rotta sportiva e di gestione. Confermati Salvini e Giannitti. Ufficializzato l’arrivo di Longo

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Dario Facci)

Crack Alatri
La notizia ha acceso la polemica sia nel mondo politico che tra i residenti. Casse in rosso e debiti. Il Consiglio chiamato a decidere sull’avvio della procedura per il pre-dissesto finaziario Convocati i capigruppo

SINOSSI
Il sindaco Giuseppe Morini, preso atto della relazione del settore economico e finanziario, chiede la convocazione del Consiglio comunale, tra l’altro, per aprire una procedura specifica. ‘Riequilibrio finanziario pluriennale previsto dall’articolo 243 bis, del decreto legislativo 267/2000”. In altre parole, il predissesto finanziario.

 

Ex calciatore sfonda nel porno

Cinque anni fa vestiva la maglia del Sora. Oggi è il promettente erede di Rocco Siffredi

 

Scontro tra sindaco e parroco

Per la processione di Sant’Antonio

 

Licenziato l’architetto Acanfora/

Frosinone. Il Comune mette alla porta il dirigente dell’Urbanistica

 

Il mio Frosinone 2.0 sarà protagonista

Il presidente Maurizio Stirpe ha parlato in conferenza stampa dei programmi. Intanto ieri al Matusa la festa d’addio. Tra sorrisi, lacrime e mille bei ricordi

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Aggiornamento alle ore 08:00/

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

L’ultima rapina di Bernardi
Aprilia. La vittima è entrata nel negozio e ha sparato al commerciante che ha reagito e lo ha ucciso. Adesso si cercano due complici. E’ di Aprilia l’uomo morto dopo un conflitto a fuoco con il gioielliere a Pisa. Da tre mesi era uscito dal carcere

SINOSSI
Simone Bernardi, il 43enne ucciso da un gioielliere di Pisa che ha reagito a una tentata rapina a mano armata, era nato ad Aprilia. Da tempo era domiciliato nella cittadina toscana. Negli ultimi sette anni era stato rinchiuso nel carcere cittadino per un assalto a una banca terminato con un conflitto a fuoco. Martedì sera (l’uomo era stato scarcerato a marzo) Bernardi con almeno due complici ha tentato il colpo alla gioielleria “Ferretti”. Il titolare, 70 anni, ha risposto al fuoco colpendo il 43enne a morte. I due complici, fuggiti, sono braccati dalle forze dell’ordine. Il commerciante, che in passato aveva subito almeno altre due rapine, in una delle quali venne anche accoltellato, è indagato per omicidio volontario.

 

Fermato lo stalker irriducibile
Cisterna. Arresti domiciliari per un dipendente della Presidenza del Consiglio dei Ministri Vittima una trentenne, poi la svolta. Molestie compiute soprattutto tramite i social network

 

In fiamme i rifiuti speciali della Csa/

Castelforte. Tra il 2014 e il 2016 i titolari della ditta sono stati vittime di tre attentati a distanza ravvicinata. Un incendio ha interessato due cassoni. L’episodio nella tarda serata di martedì. Si segue anche la pista dolosa

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Ambulanze funebri
Inchiesta. Sanità di Zingaretti da incubo, «118» al collasso nel Lazio Attese infinite, mezzi bloccati. La morte arriva prima degli infermieri

 

«Centrodestra? Ho battuto tutti con le primarie»

Forum con Ottaviani (Frosinone).

 

Prove di asse tra Lega e M5S. Ma senza dirlo

Dopo la svolta grillina sugli immigrati.

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

La telefonata dall’inferno dei ragazzi italiani
Gloria e Marco vittime del rogo di Londra: «C’è fumo ovunque»

 

I grillini adesso linciano elettori e giornalisti. Marino paga in tribunale
La strategia dell’aggressione. Gogna mediatica per chi critica il M5s. L’ex sindaco insultò la destra e si scusa

 

 

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Oggi votano la legge che tramuta l’Italia in un reparto maternità per gli stranieri
Ignorate le indicazione uscite dalle urne. Al Senato prova di forza per approvare lo ius soli: chi nasce qui avrà la cittadinanza. Grillo può dimostrare che sui migranti le sue non sono solo parole: che farà?

 

Buco di 9 milioni: Renzi sbanca il partito
La campagna per il referendum (perso) ha devastato le casse del Pd, che nel 2015 era in attivo

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright