E’ la stampa, bellezza (i titoli di giovedì 2 II 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Litiga con il fratello e gli spara
Cassino. Una discussione futile e il giovane, affetto da problemi psichici, imbraccia il fucile e colpisce al collo il trentaseienne. Il ragazzo è rimasto per ore sotto i ferri per eliminare centinaia di pallini esplosi dal colpo. Denunciati padre e figlio

SINTESI
Litigano per una sciocchezza e un ragazzo impugna il fucile del padre per sparare al fratello maggiore. La madre, che era in giardino, non si accorge di niente finchè non rientra in casa. Entrambi i ragazzi al Pronto soccorso dell’ospedale di Cassino. Il trentaseienne è stato portato in sala operatoria dove è rimasto sotto i ferri per più di due ore. I medici hanno dovuto estrarre dal collo del ragazzo centinaia di pallini esplosi dal fucile. Padre e figlio sono stati denunciati

 

Rifiuti e soldi, Mariani a giudizio

Ferentino L’ex assessore e la moglie sono accusati di aver favorito l’aggiudicazione dei servizi alla Sangalli. Per la procura avrebbero ottenuto l’1% del valore dell’appalto, ritardando anche lo svolgimento della nuova gara

 

Venturi lancia il “tutti in campo” per Cristofari

Frosinone. Chiesto a tutti gli esponenti del Pd di candidarsi a sostegno del presidente dei medici per contribuire alla sua elezione a sindaco

 

L’impresa resiste e va avanti

La provincia di Frosinone si piazza al quindicesimo posto in Italia per tasso di crescita delle aziende. Per il presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli si tratta di un segnale incoraggiante

 

«Ballottaggio, l’intesa è illegale»/

Dopo i retroscena svelati da Di Zazzo sull’accordo con D’Alessandro, l’opposizione minaccia il ricorso alle carte bollate. Il consigliere Salera: «Perchè il sindaco si fregiava di un titolo che non aveva?». Intanto in Municipio si lavora al rimpastino. Il primo cittadino
fa chiarezza sulle diverse firme: «Nessun mistero, ne ho 4 depositate»

 

«Vincere il derby per la classifica e i nostri mitici tifosi»

Krajnc Il difensore canarino ha le idee chiare in vista della sfida di sabato. «Il mio giocatore di riferimento è Vidic per la sua cattiveria agonistica»

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Burocrazia contro beneficenza

A Frosinone don Ermanno D’Onofrio da dieci anni lotta per un progetto sociale. Il sacerdote
ha chiesto locali abbandonati dell’Ater. Ha ottenuto solo promesse

SINTESI
U. na storia di ordinaria burocrazia. Apparentemente. E se così non è speriamo che qualcuno alla fine lo spieghi. Perché da dieci anni c’è un progetto con importanti finalità sociali. E da dieci anni non arrivano le risposte che permettano di attuarlo. Il responsabile della fondazione internazionale “Il Giardino delle rose blu” sta cercando di realizzare un centro di accoglienza per disagiati. Da due lustri però si scontra con una burocrazia ottusa che presta scarso interesse per cittadini e famiglie in gravi

 

Appalto alla Sangalli: tutti rinviati a giudizio

Ferentino. Fissata per il 27 giugno la prima udienza del processo sull’inchiesta per la raccolta rifiuti. Il Gup di Frosinone, Stefano Troiani, ha accolto le richieste del pm Adolfo Coletta. Secondo l’accusa fu rallentanto l’iter per un nuovo bando di gara sulla raccolta dei rifiuti. Quei 40mila euro e le accuse di Daniela Sangalli. In tribunale la figlia del patron dell’aziedna conferma la dazione di denaro e tira in ballo anche altri due noti personaggi

 

Ato e Acea. Indagati in Procura

L’inchiesta della Procura della Repubblica di Frosinone parte dal 2003. I pm cercano di chiarire i rapporti tra le parti

 

Albaneta proprietà comunale/

Lo scrive il Ministero rispondendo a Grossi. L’area a ridosso dell’abbazia di Montecassino è stata affittata ad un privato, scatenando un caso internazionale con la Polonia, che nei mesi scorsi ha inviato una nota di protesta tramite il suo ambasciatore. Papa Francesco apre il cuore e i cancelli della Chiesa. Bergoglio apre materialmente le chiese e le mette a disposizione dei poveri, degli indigenti. Tutto ciò mentre intorno all’Abbazia di Montecassino è tutto un fiorire di cancelli. Più o meno grandi.

 

Baby vandali di Natale perdonati. Ora però dovranno impegnarsi in alcuni lavori di pubblica utilità

Serrone. Danni al presepe. Avevano danneggiato la struttura in piazza

 

Latina-Frosinone, lunghe file ai botteghini e biglietti esauriti

Calcio. Sale l’attesa per il derby di sabato al Francioni. Confermato presidente Andrea Abodi. Lega Serie B, Maurizio Stirpe eletto consigliere

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Candidature, ora è scontro
Ottaviani come Grillo? Il Meetup di Frosinone lo bacchetta: «Trappola elettorale». FI replica: «Metodo diverso, cerchiamo persone capaci». Gli altri aspiranti sindaci: «Solo propaganda»

SINTESI
Ottaviani fa il grillino e i grillini si fanno sentire. «Suona davvero strano l’appello del sindaco rivolto alla gente per bene, quasi voglia intendere che guardandosi attorno, forse tra i suoi, sia difficile trovarne o riconfermarne qualcuno». Inizia così la nota arrivata ieri a firma del Meetup di Frosinone a commento dell’iniziativa del sindaco uscente, Nicola Ottaviani, di reclutare via web e via telefono candidati che vogliano partecipare nelle sue liste alle elezioni di primavera. «Lanciamo infine un “contro- appello” alla cittadinanza libera, perbene e capace: non cadete in queste trappole elettorali! ». Il partito del sindaco, Forza Italia, replica: «Ottaviani quando si rivolge alla cittadinanza evidentemente non può riferirsi alla metodologia utilizzata dai resti dei Cinque Stelle, in quanto il sindaco ha precisato che i requisiti essenziali sono, oltre a quello della libertà, anche quello dell’essere perbene e, soprattutto, persone capaci ». Gli altri candidati a sindaco commentano: «É solo demagogia e propaganda».

 

Spara al fratello col fucile del padre, due denunce

Tragedia sfiorata a Cassino, i corpi esplosi da un giovane con problemi psichici

 

A sorpresa si è dimesso l’assessore al Bilancio

Caterina Di Giorgio con una email comunica la decisione al sindaco

 

Tangenti per l’appalto rifiuti, a processo Mariani e la moglie

L’ex assessore e la coniuge, dipendente comunale, sono accusati di aver favorito la Sangalli in cambio di denaro

 

«Vinceremo il derby»

Il difensore del Frosinone Krajnc : «Contro il Latina vogliamo i tre punti per la classifica e per i nostri tifosi». «Però non facciamoci sopraffare dalle pressioni esterne, dobbiamo pensare di giocare una partita come tutte le altre». Alla seduta pomeridiana hanno preso parte anche gli ultimi due arrivati: terranova e Besea. I 450 biglietti a disposizione dei tifosi giallazzurri per il derby di sabato prossimo allo stadio Francioni di Latina, sono esauriti. Il sold out si è verificato a distanza di appena5 ore da quando è iniziata la vendita.

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Prove di fuga dal Latina Calcio/

Club in affanno La Camera di Commercio sospende la registrazione dell’atto di cessione. Un ingresso gratuito. I nuovi soci diffidano Maietta e Aprile: non avrebbero rappresentato l’esatta consistenza dei debiti esistenti

SINTESI
Quando sono entrati nella società Latina Calcio acquisendo i 10mila euro di capitale versato rimasti, Ferullo e compagni non hanno tirato fuori nemmeno un euro, ma si sono impegnati a versare nelle casse della società 3,3 milioni entro il 30 aprile prossimo. Nemmeno Maietta e Aprile hanno intascato denaro per la loro rinuncia e si sono accontentati di una vaga e ottimistica promessa. Era il 27 dicembre scorso. Dopo un mese, l’ atto di cessione non è stato ancora registrato, anzi, la Camera di Commercio lo ha sospeso. Ci sarebbe qualche imprecisione. E adesso la new entry I.E.S. diffida i vecchi soci, chenon avrebbero offerto l’ esatta rappresentazione dello stato finanziario del Club. Siamo già ai ferri corti.

 

Cusani, si accelera sul processo

Inchiesta Tiberio A caccia di ulteriori elementi a supporto delle accuse a Masi, verifiche
sulle mail di De Biaggio. E per il sindaco di Sperlonga possibile il giudizio immediato

 

Delitto Buonamano, Romolo in carcere

Il caso La Cassazione ha messo la parola fine all’omicidio di via Monte Lupone avvenuto il 26 gennaio del 2010. Dopo che la sentenza è diventata definitiva notificato il provvedimento a Giuseppe Di Silvio: deve scontare 30 anni

 

Metro leggera. Trenta milioni per bloccare il progetto

L’appello Tiero e Di Cocco: «Non possiamo tornare indietro»

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Nasce l’Islam di Stato
Patto Viminale-comunità: registro dei predicatori, sermoni in italiano e donne imam. E nella Chiesa un prelato contatta Trump: pronta la fronda anti-Francesco

Il ministro dell’Interno Minniti: «Abbiamo firmato con le associazioni del tavolo islamico un importantissimo documento, cruciale, che riguarda il presente e il futuro dell’Italia». Intanto il Vaticano è in fibrillazione: tra i prelati cresce la fronda anti Francesco e favorevole alle politiche di Trump.

 

Napolitano abbandona Renzi. E Bersani pensa alla scissione
«Nei Paesi civili – ha detto Giorgio Napolitano – si va alle elezioni a scadenza naturale e a noi manca ancora un anno». E giusto per non lasciare dubbi ha aggiunto il carico da novanta: «Non si va alle urne per il calcolo tattico di qualcuno…». Il «qualcuno» cui fa riferimento è Matteo Renzi, scaricato anche dal presidente emerito. Intanto Pier Luigi Bersani esce allo scoperto e avverte: se l’ex premier insiste sulle elezioni anticipate «muore il Pd» e «faremo un nuovo Ulivo».

 

 

verita

La Verità 
(direttore Maurizio Belpietro)

«Così corrompevo i dirigenti Rai»
I verbali dell’imprenditore che accusa tra gli altri lo scenografo di Carlo Conti: «Viale Mazzini si affida sempre agli esterni, noi prendevamo gli appalti dando soldi, auto e buoni benzina»

Non c’è solo lo scenografo del Festival, Riccardo Bocchini, coinvolto nell’inchiesta sulle tangenti pagate dagli imprenditori David Biancifiori e Giuliano Palci. Secondo l’accusa, mazzette e regali venivano dati a funzionari e dirigenti Rai per la fornitura di luci, scenografie, sistemi audio e regie mobili nei più importanti programmi della tv pubblica. Compresa la gara canora di Sanremo, il boccone più ghiotto e remunerativo. Per correttezza pubblichiamo la richiesta di rettifica che abbiamo ricevuto dall’avvocato di Bocchini in cui dichiara di non aver mai visto nessun avviso di garanzia. La Verità conferma che è iscritto nel registro degli indagati della Procura di Roma (…)

 

Che cosa fare se l’euro si frantuma
Dopo l’attacco di Trump alla Merkel. Ormai il tema non è se la moneta unica crollerà, ma quando questo avverrà. Eppure la politica italiana si perde dietro i sospiri di D’Alema. Dovremmo invece parlare del debito e avviare subito accordi bilaterali

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright