E’ la stampa, bellezza (i titoli di giovedì 22 XII 2016)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Accoltellano un minore in piazza
Aquino. Furibonda lite tra due fratelli e un diciassettenne per una querela presentata dopo minacce e percosse. Il più piccolo estrae un coltello da cucina e ferisce il coetaneo sotto gli occhi di tutti. Arrestati per tentato omicidio

SINTESI * Prima una discussione, parole forti e, all’apparenza, futili motivi. Una lite tra giovani in piazza e sotto gli occhi di tutti. Poi però è scattata la violenza, cieca e carica di vendetta. E un diciassettenne è stato accoltellato da un coetaneo e dal fratello di 20 anni. Entrambi, di Aquino, finiscono in manette con l’accusa di tentato omicidio. In realtà la lite, secondo le ipotesi dei militari della Com- pagnia di Pontecorvo coordinati dal maggiore Fabio Imbratta, sarebbe scaturita da motivi di vendetta. Sembrerebbe che il minorenne ora recluso in una casa d’accoglienza di Roma, ce l’avesse con il coetaneo per una querela sporta nei suoi confronti per reiterate minacce e percosse.

In manette anche l’ultima “iena”
Cronaca. Il settimo componente del branco accusato di violenza sessuale su una ventiduenne si è consegnato ai carabinieri In carcere Alessandro Spada: secondo la procura e i racconti della vittima quella notte anche lui era nel casolare di Ferentino

 

In manette anche l’ultima “iena”
Il settimo componente del branco accusato di violenza sessuale su una ventiduenne si è consegnato ai carabinieri In carcere Alessandro Spada: secondo la procura e i racconti della vittima quella notte anche lui era nel casolare di Ferentino

 

Consorzi di bonifica, fine dei giochi
La decisione Il presidente Zingaretti dispone il commissariamento del Valle del Liri, Conca di Sora e A sud di Anagni. Al vertice c’erano Pasquale Ciacciarelli, Angelo Prospero e Antonello Campoli. Al loro posto un ex magistrato

 

«È pericoloso: deve stare in cella»
Dall’analisi della tac di Antonio Palleschi è emersa una grave lesione al cervello: Meluzzi di nuovo in carcere Ieri il secondo incontro dello specialista con il muratore che ha ucciso Gilberta: non è incapace di intendere e volere

 

Nicolò Brighenti:
«Vincere sabato dipenderà da noi»

Verso la sfida contro il Benevento

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Picchia a sangue la moglie
Quarantenne del luogo finisce con le manette ai polsi. Da tempo l’uomo sottoponeva la donna a violenze di ogni tipo. Ieri l’ultimo litigio. Le urla hanno richiamato l’attenzione dei vicini i quali hanno subito chiamato i carabinieri.

SINTESI * Ieri mattina, ad Anagni, i carabinieri hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e atti persecutori, un 40enne del luogo. L’uomo, nonostante stesse per separarsi da sua moglie, continuava a maltrattare la donna sottoponendola a violenze di ogni tipo. Ieri la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Dopo l’ennesima violenza, i carabinieri, allertati dai vicini di casa della coppia, sono intervenuti ammanettando il quarantenne
 

Violenza sessuale, boscaiolo ai domiciliari
Il Gip convalida l’arresto del 33enne accusato di aver abusato di una 40enne. Ha respinto tutte le accuse. Si è detto esterrefatto. Ha parlato per circa due ore raccontando la sua versione dei fatti, evidenziando la sua totale innocenza.

 

Tentato omicidio. Arrestati dai Cc due fratelli
Hanno aggredito con un coltello di 17enne l’altra sera in piazza. Due fratelli impugnando un coltello da cucina con la lama lunga sedici centimetri hanno ferito un diciassettenne rumeno

 

Commissariati i tre Consorzi di bonifica
Il decreto è stato firmato l’altro ieri dal presidente della Regione Nicola Zingaretti. Gli organi di amministrazione dei consorzi di bonifica “A Sud di Anagni”, “Valle del Liri” (Cassino) e “Conca di Sora” sono stati commissariati come previsto dall’art. 11 della legge regionale

 

D’Alessandro racconta e analizza i suoi primi sei mesi
Sono stati sei mesi di proficuo rodaggio. Vinse il ballottaggio lo scorso 19 giugno, fu proclamato il 20, si insediò nel palazzo municipale di piazza De Gasperi il 21.

 

Calcio Serie B. Tra i pali torna Bardi. Prove tattiche in vista della sfida del Matusa contro il Benevento
Basket. Domani l’amichevole con Cassino. L’anticipo con Legnano
sara’ trasmesso su Sky Sport HD

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Tac sull’assassino: è malato
L’esame sul muratore che ha ucciso Gilberta Palleschi ha fatto emergere una patologia al cervello: atrofizzata una parte cerebrale. I familiari della vittima: «Siamo spiazzati»

SINTESI * L’assassino di Gilberta Palleschi è affetto da una grave malattia che gli ha atrofizzato una parte del cervello: l’area cerebrale che controlla gli impulsi sulla moralità. L’esito degli accertamenti medici, eseguiti attraverso una Tac, hanno fatto emergere lo stato di salute di Antonio Palleschi, il muratore di 44 anni reo confesso dell’omicidio e dell’occultamento del cadavere della professoressa di 57 anni Sora trovata morta a Campoli Appennino il 10 dicembre 2014, quaranta giorni dopo la sua scomparsa. Gli esiti della perizia disposta dalla Corte d’assise d’appello di Roma, dove si sta svolgendo il processo di secondo grado dopo la condanna all’ergastolo pronunciata dal Gup del Tribunale di Cassino, si conosceranno solo a metà gennaio.
 

Accoltellato in piazza, due fratelli arrestati
L’aggressione ad Aquino: ferito un minorenne rumeno, non è grave. La lite per una querela

 

Delitto Mollicone, disposti nuovi esami sui vestiti di Serena
Il conferimento dell’incarico: gli accertamenti per individuare eventuali tracce genetiche con tecniche di ultima generazione

 

Nuova chiesa al palo e progetto Canneto: il vescovo striglia i politici
Monsignor Antonazzo: «Si rischiamo di perdere sei milioni di euro. Per il turismo solo 6 Comuni su 40 hanno deliberato»

 

Brighenti: «Serve il bottino pieno»
Per il Frosinone, sarebbe importante vincere lo scontro diretto per aumentare il vantaggio e portarlo a cinque punti. Brighenti sprona la squadra: «Serve il bottino pieno».

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Indagati per la morte di Eugenio
I risvolti nell’inchiesta sulla tragedia avvenuta nei giorni scorsi sul tetto del centro commerciale di via Veio. Il pm Cristina Pigozzo contesta l’ omicidio colposo a due persone. Ieri l’autopsia. Oggi pomeriggio i funerali a San Marco

 

Il Riesame «libera» Maietta
Caso Olimpia I magistrati sciolgono la riserva e annullano la misura restrittiva per il parlamentare pontino. Intanto l’ampliamento della gradinata affidato a Montico

 

Preso con un chilo di droga in auto
Latina Viaggiava con dieci panetti di hascisc nel bagagliaio, in casa due etti di marijuana: arrestato un 50enne. I carabinieri del nucleo investigativo intercettano sulla Monti Lepini un «corriere» di Ceccano diretto al capoluogo

 
 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Avviso di sfratto
Per l’Anac è illegittima la nomina del fratello di Marra. Atti ai pm, la Raggi rischia. Interrogata la Muraro, il sindacato dei cronisti denuncia Virginia in procura. Polemiche per le case ai rom e per il no allo sgombero del campo di via Salviati. La Raggi è ormai accerchiata. Per l’Anac è illegittima la nomina del fratello di Marra e la sindaca rischia grosso. Intanto è polemica sulle case date ai rom.

 

Il terrorista bruciò il centro a Lampedusa
La strage di Berlino Caccia al tunisino Anis Amri arrivato in Italia con un gommone. Si è fatto 4 anni in cella

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Il killer di Berlino era «profugo» in Italia
Il tunisino Amri era sbarcato in cerca di asilo: si è fatto 4 anni di galera e poi è finito in Germania. Ed era seguito dai servizi

 

Garlasco, giallo infinito: un’altra indagine
Clamorosa decisione dopo le rivelazioni dal Dna

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Terrorista con il permesso
Il ricercato è un tunisino sbarcato in Italia, finito in carcere e poi in Germania Sospettavano che fosse un jihadista, ma gli hanno concesso di restare lo stesso

 

Auguri, caro Risi. Ora posso dirtelo: eri un’icona
Toscanini, Gassman, Sordi, il sesso, la tentazione del suicidio: vita di un «faccista»

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright