È la stampa, bellezza (i titoli di giovedì 9 XI 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 9 novembre 2017 e riassunti da Alessioporcu.it

*

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 9 novembre 2017 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

provincia-2

(direttore Dario Facci)

Marina, giallo irrisolto
Caso Arduini. Chiesta l’archiviazione per la scomparsa della commercialista frusinate. La difesa della famiglia si oppone
Sollecitati nuovi accertamenti investigativi

SINOSSI
A distanza di dieci anni dalla scomparsa di Marina Arduini, il pubblico ministero del tribunale di Frosinone ha chiesto l’archiviazione del caso. La difesa dell’unico indagato ha sollecitato il proscioglimento dell’uomo. Richiesti nuovi accertamenti con droni e cani molecolari oltre a verifiche nella banca dati dei cadaveri rimasti senza identità dove ci sarebbe un corpo con il quale fare delle comparazioni.

Non paga la droga, gli bruciano l’auto
Frosinone. Finisce in manette un 25enne del capoluogo. Il giovane è accusato, oltre che di spaccio di marijuana, anche di tentata estorsione ai danni della madre della vittima. Finisce ai domiciliari.

Lo sciopero della Fiom fallisce
Cassino. Bene, invece, la manifestazione davanti allo stabilimento. Poche adesioni allo sciopero indetto per ieri dalla Fiom in Fca. Donato Gatti, segretario generale della Fiom, è chiaramente amareggiato di fronte alla scarsa partecipazione dei lavoratori allo sciopero di otto ore che si è tenuto ieri.

Arresto convalidato, Eramo resta in carcere
Alvito. Il 50enne ha ammesso di aver minacciato la moglie con la pistola ma solo per spaventarla, senza l’intento di far fuoco. Domencia scorsa, l’uomo ha ferito gravemente la moglie, una lituana di 33 anni, con un colpo di pistola partito da quell’arma irregolarmente detenuta e con matricola abrasa.

Passi carrabili, ok in aula
Isola del Liri. Approvata ieri fra le polemiche la “stangata” da mezzo milione di euro. Lunga e intensa seduta di Consiglio comunale ieri pomeriggio ad Isola Liri dove il dibattito tra maggioranza ed opposizione (assente solo Gianni Scala e in alcuni punti in esame Enzo Altobelli) si è protratto per circa cinque ore.

– Parla Daniel Ciofani in vista del delicato match: “Contro lo Spezia sarà molto difficile ma ce la faremo”
Sammarco operato con successo. Comincia il recupero. Per il centrocampista intervento perfettamente riuscito

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Spuntano altri sospettati
Il giallo di Vallecorsa. Da ieri padre e figlio indagati dopo la scomparsa di Armando Capirchio. Ma non sono i soli nel mirino degli inquirenti: il ragazzo interrogato per ore. Oggi nuovo sopralluogo

SINOSSI
Padre e figlio restano i maggiori sospettati per la scomparsa del pastore Armando Capirchio. Ma non solo i soli. Il ragazzo è stato sottoposto a uno stringente interrogatorio durato ben tredici ore, ma nel mirino degli inquirenti, coordinati dal comandante provinciale del carabinieri Fabio Cagnazzo, ci sono anche altre persone della zona. La pista seguita è quella dell’ omicidio con occultamento del cadavere. Un delitto che i due non avrebbero commesso da soli. Perciò a breve il registro degli indagati potrebbe arricchirsi di nuovi nomi. Intanto i primi riscontri confermano che le tracce rinvenute su alcune pietre lungo il sentiero che il pastore percorreva solitamente per andare ad abbeverare i suoi cavalli su Monte Calvo sono di sangue umano.

Marina, chiesta l’archiviazione
Frosinone. La famiglia Arduini vuole ulteriori indagini con l’esame del Dna su un cadavere non identificato. Il caso destinato a rimanere irrisolto: non ci sono elementi per sostenere in aula l’accusa di omicidio

Incendio per la droga, un arresto
Frosinone. Dopo il fermo di quattro ragazzi con un chilo di stupefacente ad Alatri, scatta la ritorsione per un debito non pagato. Ennio Cupido ai domiciliari per spaccio, tentata estorsione e incendio della macchina di uno ai quali aveva ceduto la marijuana

Allarme dei sindacati: «Non perde solo l’Asi ma tutto il territorio»
I commenti dopo il flop del bando per la vendita dell’ex Vdc conferma la crisi di una provincia diventata poco appetibile

Parte la campagna antinfluenzale
Salute. Fino al 31 dicembre sarà possibile vaccinarsi dal proprio medico o nei centri dell’Azienda sanitaria. La Asl in prima linea per sensibilizzare le persone appartenenti alle categorie che sono maggiormente esposte

Daniel Ciofani: «Saremo più forti delle assenze»
La conferenza. «Da sempre questo gruppo ha dimostrato di avere le qualità per poter superare i momenti difficili come adesso con l’infermeria piena»

Messaggero K2

(direttore Luciano D’Arpino)

Serena, il giallo della caserma
Arce: assume particolare importanza la testimonianza del brigadiere Santino Tuzi che, prima di suicidarsi, disse al magistrato che la ragazza era entrata negli alloggi

SINOSSI
Più volte, negli ultimi anni, c’è stata correlazione tra la morte di Santino Tuzi e l’omicidio di Serena Mollicone, ma, mai come in queste ore, le dichiarazioni del brigadiere, rilasciate nel 2008 alla magistratura poche ore prima della morte, assumono particolare importanza. «Serena quel giorno è entrata in caserma», aveva detto Santino Tuzi agli inizi di aprile 2008, poche prima di essere trovato cadavere con un colpo partito dalla sua Beretta di ordinanza e le cui indagini sono ancora in corso.

Commercialista scomparsa, i familiari: «Si indaghi ancora»
Torna sul tavolo del giudice per le udienze preliminari il fascicolo su Marina Arduini, la commercialista di Frosinone sparita nel febbraio del 2007 in circostanze misteriose. Il giudice si è riservato di decidere se accettare l’opposizione all’archiviazione presentata dai familiari della commercialista scomparsa.

Centro storico, niente poliziotto di quartiere ma ora più controlli
Frosinone. Ieri vertice in prefettura con Magliocchetti e l’assessore Testa dopo gli ultimi episodi di microcriminalità e le proteste

Il “colonnello anticamorra” sbarca in Ciociaria: «Non daremo tregua alla pubblica amministrazione»
Il suo soprannome è “colonnello anticamorra”. Fabio Cagnazzo, che dal 9 ottobre scorso ha preso il comando della caserma provinciale dei carabinieri, ha al suo attivo ben 128 arresti di latitanti di spicco, arresti effettuati quando era a capo del gruppo investigativo dei Carabinieri di Castello di Cisterna in provincia di Napoli

Ciofani: «Tornerò a fare gol in ogni partita»
«Quella di sabato sarà una gara da vincere con cattiveria e attenzione». Così l’attaccante Daniel Ciofani alla vigilia della sfida a La Spezia. Ieri è stato operato il centrocampista Sammarco: intervento al crociato riuscito. Salvini: «La classifica? Conta solo nelle ultime 10 giornate»

Latina Oggi K2

(direttore Alessandro Panigutti)

Chiusa l’inchiesta sugli attentati
Cronaca. Oltre un anno di verifiche, quasi tutte le vittime hanno negato richieste estorsive. Fondamentali alcune tracce. Da settembre 2014 il sud pontino stravolto da 13 blitz: spari contro le vetrine e incendi dolosi. Ora relazione al gip

Allarme bomba per posta
Ispezioni accurate di polizia e carabinieri con i cinofili in Tribunale. Una lettera anonima annunciava l’esplosione di un ordigno ieri mattina. Era un falso

Le tolgono la scorta, ricorre al Tar
I motivi del ricorso: così è impossibile vedere i bambini. Tutti gli altri membri della famiglia restano tutelati. La moglie di un pentito di camorra si rivolge ai giudici amministrativi per annullare la revoca

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright