È la stampa, bellezza (i titoli di lunedì 31 VII 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina lunedì 31 luglio 2017 e anticipati da Alessioporcu.it

 

 

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

La Casilina si macchia di sangue
Arce. La vittima di un violento schianto è Gianclaudio Nicolella, 54 anni di San Giovanni Incarico. Lascia la moglie e due figlie L’uomo viaggiava in sella a una Ducati che si è scontrata con una Lancia Lybra guidata da una trentaduenne. Inutili i soccorsi

SINOSSI
Schianto mortale nel pomeriggio di ieri sulla Casilina, nel centro del paese. Nel violentissimo scontro ha perso la vita Gianclaudio Nicolella, cinquantaquattrenne di San Giovanni Incarico. L’uomo viaggiava in sella alla sua Ducati: l’impatto con un’auto gli è stato fatale. Da una prima ricostruzione della dinamica, l’uomo percorreva la Casilina in direzione Colfelice-Cassino. Qualcuno lo avrebbe visto fermo al semaforo per poi ripartire al verde. Di lì a poco lo scontro con una Lancia Lybra. L’auto marciava nella sua stessa direzione e stava svoltando nel piazzale del distributore Tamoil. Lo scontro è stato violentissimo tanto che il motociclista è stato scaraventato a diversi metri dalla carreggiata dove presumibilmente è avvenuta la collisione. Sgomento in paese dove Gianclaudio era molto conosciuto.

 

Omicidio Morganti, nuovi interrogatori

Alatri. In attesa degli esiti dell ’autopsia, vengono ricostruiti i momenti precedenti e successivi all’aggressione. Le indagini non si fermano: in tre sentiti in procura su alcuni particolari del delitto di Emanuele.

 

Fanno il “pacco” pure all’avvocato

Cassino Un truffatore è riuscito a falsificare la firma di un legale e a far transitare i soldi di una causa su un conto non suo. Quando il professionista ha ricevuto la certificazione unica è venuto a conoscenza di una somma mai percepita

 

Abbruzzese strizza l’occhio a Iannarilli

Elezioni regionali

 

Terribile schianto in centro Furgone piomba in un bar

Cassino. Il rumore ha svegliato all’alba i residenti di via De Nicola

 

Longo soddisfatto del lavoro al Terminillo

Sport. Frosinone.

 

 

provincia-2

(direttore Dario Facci)

Schianto sulla Casilina
Arce. Impatto fatale per il 53enne di San Giovanni Incarico, Gianclaudio Nicolella

SINOSSI
Ancora sangue lungo la Casilina. Poco prima delle 18 di ieri nel tratto urbano di Arce si sono scontrate un’auto e una moto. Su quest’ultima viaggiava il 53enne Gianclaudio Nicolella, che è morto pochi istanti dopo.

 

Dà in escandescenza, bloccato col gas urticante

Cronaca. Momenti di tensione a Frosinone dove la Polizia ha utilizzato lo spray in dotazione

 

Sanità, il Lazio sta per uscire dal ‘tunnel’

Petragolini (Pd): “Giù il disavanzo, il Lazio sta per uscire dal commissariamento”

 

Legambiente: Perdite idriche, trend in crescita

Acqua. Legambiente: “A Frosinone la situazione peggiore (75,4%), Roma 44,4 %

 

L’orchestra di fiati si aggiudica la medaglia d’oro

Ferentino. Medaglia d’oro per l’orchestra Città di Ferentino nel noto Campionato Mondiale di Kerkrade

 

Il 6 agosto in Tim Cup sarà il Pisa l’avversario dei canarini

Serie B. Scatta oggi la nuova campagna abbonamenti

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Schianto, muore centauro
La vittima è Gianclaudio Nicolella, 54 anni di San Giovanni Incarico: lascia moglie e due figli. Si è scontrato con una Lancia Lybra nei pressi dell’incrocio per Arce

SINOSSI
Quattro incidenti nel giro di poche ore in Ciociaria. Quello più grave con la morte di un motociclista c’è stato ad Arce sulla via Casilina, dove ha perso la vita Gianclaudio Nicolella, 54enne di San Giovanni Incarico. Gli è stato fatale lo scontro con una Lancia Lybra. I fatti. Erano da poco passate le 17 e il 54enne , operaio, in sella alla sua Ducati stava percorrendo la via Casilina in territorio di Arce, quando, non molto distante all’incrocio che porta al centro del paese, ha impattato con una Lancia Lybra condotta da una donna. Lo scontro è stato tremendo.

 

Paolo, le ultime tracce presso una fermata Cotral

I cani molecolari dei carabinieri hanno fiutato una pista che va da Santopadre a Roccadarce

 

Armi spuntate contro gli assenteisti0

Cassino. Nessun provvedimento è stato assunto dal Comune contro gli 11 dipendenti che non furono trovati sul posto di lavoro. Il blitz l’8 aprile del 2015: presto divenne un caso nazionale. Il sindaco: «Dalla Procura non è giunta alcuna segnalazione»

 

Stirpe: «Le idee ci sono, serve più velocità»

Due giorni di riposo per smaltire le fatiche del ritiro e da domani al lavoro a Ferentino. Per il Frosinone inizierà la settimana che lo porterà domenica ad affrontare il Pisa nella Tim Cup.

 

 

Latina Oggi K2

(direttore Alessandro Panigutti)

L’impero sporco di Piattella
Aprilia. Dall ’indagine sulla ex cava emerge la figura di un astuto manager che faceva fallire le aziende per ripulire i soldi. Oggi riprendono gli interrogatori davanti al gip mentre in città cresce la preoccupazione sui livelli di inquinamento

 

SINOSSI
Uno scaltro manager che faceva fallire aziende a ripetizione per «ripulire» i soldi, è questa l’immagine di Antonino Piattella che emerge dall’indagine sulla discarica abusiva. Secondo gli inquirenti l’uomo faceva chiudere le società e riciclava così il denaro della cava, in parte aumentando il capital di nuove srl, in parte portando presso istituti di credito di San Marino i contanti incassati dai clienti di via Corta.

 

Rifiuti, il “piano” dipendenti

Comune. Nella proposta di delibera della giunta al Consiglio viene reso esplicito che i lavoratori ex Latina Ambiente saranno considerati sulla base del diritto privato

 

Tragico frontale, analisi sul telefono

Il caso Le indagini sullo scontro di sabato in cui ha perso la vita Sergio Attanasio. Oggi i funerali a Borgo Podgora. Il sospetto degli agenti: il giovane che ha provocato l’incidente potrebbe essersi distratto con lo smartphone

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Ecco la lotta contro i privilegi: diecimila pensioni d’oro in più
Il dossier. I super-assegni (costo 45 miliardi) raddoppiati nel 2017. Banchieri, manager, boiardi di Stato: i nomi e le cifre dei Paperoni

 

Richiedenti asilo con il vizietto della criminalità
A Bari l’ultimo episodio di una lunga serie

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Immigrato stupra anziana. Emergenza senza fine
Bomba clandestini. Choc a Bari, nigeriano violenta e picchia una 75enne: è grave. Dossier: a piede libero 54mila irregolari

 

Renzi: «Su mio padre non finisce qui…»
Caso Consip, l’ex premier al contrattacco. L’affondo: se hanno manomesso le prove è un atto eversivo

 

Stanno rubando l’anima dei paesi (di Vittorio Macioce)

Qualche volta pensi che è come giocare a nascondino, magari non se ne sono davvero andati, perché ci sono ancora le insegne e serve solo trovare qualcuno che ci creda. Poi ti accorgi che sulle vetrine c’è la polvere e quei negozi sono stati abbandonati, come chiese sconsacrate. Certi paesi non crollano, ma semplicemente si svuotano e non sai neppure dire quando è cominciata la fuga. Dieci anni di crisi economica lasciano cicatrici profonde su città come Roma, per un borgo di tremila abitanti è il miserere di una lunga agonia. Prima, ma tanto prima, sono spariti i ciabattini, perché c’è stato un tempo in cui neppure i poveri si facevano più aggiustare le scarpe. Poi si sono arresi i sarti, gli ebanisti, le mercerie dove trovavi tutto, i fruttivendoli che ti mettevano da parte le mele migliori. Poi un po’ alla volta (…)

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright